lunedì 30 agosto 2010

COLPI DI SOLE



Quale posto piu' indicato di un catino per raccogliere le lacrime? A Indianapolis sono in diversi a piangere: Stoner con l'ennesima coglionata, Hayden che si e' consumato un ginocchio, Lorenzo che piange sudore distrutto dalla fatica, Rossi che rimane dietro e si sta un po' rassegnando, Dovizioso che si prende una sbadilata di secondi dal compagno.

Ma soprattutto si piange un lutto per la morte di una sicura promessa come Peter Lenz. Se non l'avete mai visto cercate i suoi video sul tubo. Dispiace la morte di un bambino prima che di un pilota, dispiace sia stato ricordato fino a un certo punto, dispiace che poi tutto passi senza lasciare memoria.
Io pero' credo che il motociclismo sia uno sport un po' troppo pericoloso per dei ragazzini. E non condivido questa smania di diventare grandi in fretta magari per colmare i vuoti dei genitori. In fondo i baby fenomeni mi han sempre fatto una gran pena. Condoglianze.

TROVATE LE DIFFERENZE
Sicuramente questa di gara l'han guardata con una superficialita' veramente indegna di essere teletrasmessa. Poi qualcuno si meraviglia se per web e forum imperversano bimbiminkia di ogni genere ed eta'; con degli esempi cosi' in TV...
Bobbiese attacca col dire che ci sono differenze tra le moto dei vari compagni di squadra: Pedrosa vince, Dovizioso e' a oltre 20". Ci son 2 Honda diverse, secondo Lucchinelli lo si vede dalla velocita' sul rettilineo. Spies batte Lorenzo e Rossi: lo spagnolo fa scena (Cereghini) e Rossi viene penalizzato da Yamaha. E poi la ciliegina: Hayden da la paga a Stoner. Tutto questo ovviamente nel loro mondo dei sogni.

Nel mondo reale invece Lorenzo non fa scena e tutti i piloti appaiono distrutti da caldo e fatica. Le due Honda (v. a questo link: http://resources.motogp.com/files/results/xx/2010/INP/MotoGP/RAC/AverageSpeed.pdf?v1_e5f267a0 ) fanno la stessa identica velocita'. Piuttosto guardate quanto piu' piega Pedrosa e avrete la risposta al perche' lo spagnolo faccia le curve piu' forte senza allargare come Dovizioso. Infine Stoner prima di stendersi passa Hayden e va a prendere Rossi mentre l'americano passa da 3° a 7° in 5 giri.
Son rimasto cosi' interdetto dalle loro parole che mi son riguardato la gara.
Dopo un esordio cosi' pensi che di peggio non possano dire. Ma bravi come sono ci riescono immediatamente.

QUESTIONE DI STILE (E MEMORIA...)
Partenza aggressiva quindi del trio Bobbiese-Lucchinelli-Cereghini che anziche' analizzare la gara si buttano anima e corpo alla demolizione dei nemici. Ce n'é per tutti.
Ce n'é per Jorge Lorenzo accusato da Lucky di soffrire Spies. Di certo lui a dire stronzate non suda.
Volete che Cereghini sia da meno? Se nei pochi minuti precedenti si era sperticato in complimenti per l'americano (ma c'era da ridimensionare Lorenzo) poi se ne esce con un "guida troppo aperto, se solo imparasse a guidare bene la moto". Si magari da te guardando le prove su Grand Prix.
"Eh... noi siamo abituati agli Agostini, ai Provini" Ma noi chi? Noi del Centro Anziani? Noi della bocciofila? Come diavolo si fa confrontare la MotoGp attuale (si' Nico siamo nel 2010... NOI) con gente che correva piu' di 40 anni fa??

Narco invece fa valere il suo essere supergiovane e si spinge fino agli anni '80 dicendo che Spies gli ricorda Spencer. Spencer?! Ma chi? Bud Spencer? Spencer Tracy? Il Freddie Spencer che ricordo io aveva uno stile DIAMETRALMENTE opposto a quello di Spies: il primo teneva il busto dritto, le braccia strette e tese, culo di fuori e gamba interna ad angolo retto, Ben sta schiacciato col petto sul serbatoio, sposta il busto e tiene i gomiti larghi. E son questi gli ex-piloti che commentano? Non solo credo che non vedano le gare ma comincio a chiedermi da quanto tempo non le guardano!
Certo va detto che nel caso di Lucky lui Spencer lo vedeva col binocolo, al limite se lo ricorda fermo ai box. In 10 minuti han detto le stronzate che in un normale bar sentite in una settimana, al punto che viene da chiedersi: se a Indy c'era caldo, in studio cosa hanno bevuto per sbarellare cosi'?
Bella anche l'analisi sul sorpasso a fine rettilinei di Pedrosa su Spies: "solo questione di peso o e' uscito meglio dalla curva?" quando invece e' questione di cavalli e scia. No ma seriamente ma dove li pescano questi? Chi e' Bobbiese? Un essere umano o uno dell'equipaggio del galeone playmobil fuoriuscito dallo scatolone?
Ma cosa conta pesare 10 kg in piu' o in meno con 240cv a 313 km/h?!?!

CHE LO SFORZO SIA CON VOI
Bobbiese da acuto osservatore neutrale dicevamo aveva esordito accusando Lorenzo di fare scena. Si sa che Jorge e' il nemico n°1 in questo momento, quale migliore occasione di criticarlo perche' e' stanco dopo un gp dove e' arrivato "solo" 3°. Epperò poi vediamo Pedrosa altrettanto sfatto, Spies non e' certo fresco, Hayden demolito e tutti parlano di quanto fa caldo, delle buche di una pista ignobile e brutterrima. Ma il playmobil meno venduto del mondo oramai e' partito dritto come un siluro: vuole sapere perche' Lorenzo e' stanco. Vuol sentirgli dire che e' finito?
Lo spagnolo si lascia sfuggire di aver un po' patito la fame. Errore madornale, non l'avesse mai detto "ma come e' possibile fare un errore cosi'?!"

Peccato che Lorenzo ricordi che in fin dei conti si e' corso alle 15.00 invece delle solite 14.00 e che forse doveva modificare l'alimentazione. Rimane comunque un errore di una gravita' inaudita. Per me fa finta. Comunque complimenti al truccatore: il sudore che cola dalla fronte sembra vero. Nemmeno il miglior Beltramo avrebbe potuto far di meglio.


IL MERCANTE IN FIERA
Questo post si complica sempre piu'. Ad ogni argomento le stronzate si accumulano in una montagna che oscura il sole. Prendiamo il mercato: gli stessi commentatori che han parlato di mercato insistentemente rompendo le palle a Rossi, a Guareschi, a Suppo, a Dovizioso, a Cecchinello e a Cicognani adesso dicono sdegnati che tutti questi cambi di casacca hanno avvelenato il campionato.
Cereghini che ha implorato la Ducati di prendere Vale per rinverdire i fasti della coppia Ago-MV ora si chiede "Chissa' se l'han preso al momento giusto" e "Chissa' se in Honda pensano di aver preso un fenomeno scegliendo Stoner". Da notare che fino a 2 giorni fa Rossi era l'unica scelta possibile e Stoner veniva da 5 podi consecutivi. Fino a Laguna l'uomo perso era Pedrosa. La Honda la sviluppava benissimo Dovizioso, ora la Honda e' perfetta per merito dello spagnolo.

Ma che si puo' pretendere da gente come Lucky che dichiara "Casey andava forte gia' con l'Honda ma cadeva 20 e piu'volte l'anno". Eeeeeh addirittura? Ma quante gare c'erano in calendario nel 2006? 65? Al primo anno in MotoGp Stoner si ritiro' 6 volte in 17 gp e che caspita. Quest'anno e' alla 3° caduta in Gp, l'anno scorso Lorenzo ne cadde 4, Rossi 3 ma a furia di sentire questi cialtroni pare cada solo l'australiano. Stagione di merda la sua per carita', ma perche' tirare i numeri a caso? E il prode Lucchinelli perche' non ci racconta quante volte cadde lui? No perche' a sentirlo parlare pare sia il Re della regolarita' in carne ed ossa.

Dice bene Cereghini che il 2010 e' compromesso dalle spinte negative dovute al mercato e alla presenza di separati in casa. Tuttavia dice una cagata quando parla di Yamaha come di "una squadra dove si fanno dispetti". Eggia' proprio Rossi che ha fatto erigere un muro per isolare il compagno copione (che poi copione non e'). Ma poi Rossi dall'annuncio a oggi e' cambiato cosi' tanto?
A me pare che il cambiamento in peggio sia in tutto il 2010 del marchigiano. Da quando e' rientrato poi Rossi e' sempre stato piu' lento non solo di Lorenzo ma anche di Stoner, di Pedrosa e ultimamente pure di Spies. In pratica li ha messi dietro solo quando son caduti. In tale contesto la gara di Indianapolis e' quasi positiva. Troppo comodo incolpare la Yamaha.
E comunque di questo bel casino c'e' da ringraziare una persona sola: il Sirenetto Del Torchio che ha dedicato l'intera annata a cercare Rossi e annunciandolo con grande anticipo. A che pro?

Ma i manager si sa son gente strana. Sale in cattedra il Dottor Lucchinelli che torna al comando del Gp dei Coglioni con "ma adesso Lorenzo che non ha ancora firmato dovra' accontentarsi dopo queste belle gare di Spies"
Mio Signore dammi la forza di scrivere. Intanto il plurale e' fuoriluogo. Le gare belle di Spies (nel senso di migliori di Lorenzo) sono... UNA.
Secondo la logica di Narcos a Lorenzo dovrebbero dire "si ok hai vinto il mondiale gia' a meta' stagione, hai vinto 7 gp, 3 volte 2° pero' dai cazzo sei arrivato 3° UNA VOLTA dietro a Spies!" Eggia' io guardate lo stipendio glielo taglierei. E Rossi allora con cosa lo devono pagare? In banane dopo quest'anno?
Poi pero' smentiscono loro stessi insinuando che la Yamaha giochi con l'elettronica per avvantaggiare questo o quel pilota. Ma pensare che magari a Spies abbiano passato qualche aggiornamento che gli permetta di stare con gli ufficiali no? E perche' quando aveva una moto decisamente inferiore che so, a quella di Rossi nessuno parlava di risultati pilotati dalle Case??

INTERVISTE COI VAMPIRI
Si arriva cosi' alle interviste dove le architetture del trio crollano una dopo l'altra. Le sintetizzo:

- Come Lorenzo son distrutti tutti, pure Rossi che ha visioni mistiche
- Dovizioso a proposito di differenze fra la sua Honda e quella di Pedrosa fa i complimenti al compagno che "ci da del gran gas"
- La situazione in HRC non e' come la descrive Bobbiese, praticamente il Dovi gli consiglia di smettere di raccontare cazzate.
- Da Pedrosa a Simoncelli TUTTI dicono che si scivolava come sul ghiaccio
- In Yamaha non c'e' nessuno che fa dispetti

In pratica non c'e' una sola frase del trio che non sia stata smentita dai fatti o dai protagonisti. Complimenti, credo sia stato il dopogara piu' incompetente che si sia mai visto, merita si' il cambio di rete: starebbero benissimo alla Rai.

Persino Rossi ammette che e' lui a dover migliorare, che ha provato a usare i settaggi di Lorenzo ma che non ci si trova (e questo smentisce il Lorenzo copione una volta per tutte...).
A ridare allegria ci prova allora Beltramo con una splendida battuta:

- "Anche Simoncelli ha avuto problemi di caldo ai piedi. Possiamo dire che qui nell'Indiana c'e' una nuova tribu': i Piedi Rossi"
- "Beh, dopo questa cazzata possiamo anche andare a letto."

Buonanotte.

110 commenti:

  1. Si, stavolta hanno fatto veramente il record.
    Grandissimi.
    Un'altra puntata così e li mandiamo nel prossimo film con Checco Zalone.
    Bravi comunque Rossi e Dovizioso ad ammettere tranquillamente che non c'è nessuna differenza di moto e che sono loro ad andare di meno.

    Lamberto

    RispondiElimina
  2. su peter lenz:
    senza la smania di cui dici, noi italioti avremmo una divinità in meno.
    forse sarebbe ora di cominciare a vivere in prima, anziché in terza persona (come i guardoni).
    se un bambino impazzisce per i libri lo si lasci leggere... farne una stella dei telequiz non significa né assecondarlo né proteggerlo, costringerlo a fare altro non significa amarlo né volere il suo bene.
    poi mi domando un'altra cosa: perché ho la sensazione che per non essere dei coglioni si debba fare la stessa cosa per tutta la vita, per giunta ai massimi livelli?
    fallito: quante volte ho letto questa parola da quando bazzico il web...
    io li trovo sempre più interessanti questi falliti.

    RispondiElimina
  3. perchè... ne vogliamo parlare di " è caduto stoner, menomale". cmq quest'anno l'australiano sta deludendo ma non so quanto sia colpa sua, colpa della moto (forse del telaietto in carbonio) o colpa del mercato...

    RispondiElimina
  4. Scusate, ma prima di fare una qualsiasi considerazione vorrei spezzare una lancia a favore di Nico Cereghini:
    pensate che sia facile, per uno che è stato abituato per anni a ripetere la stessa frase
    - casco ben allacciato
    - luci accece anche di giorno (?)
    - prudenza sempre (con pollice rigorosamente alzato)
    star li seduto a cercare sempre di tirare fuori cose intelligenti ?
    Lo hanno anche retrocesso da conduttore a opinionista, per cui un pò di comprensione.

    RispondiElimina
  5. Su Stoner: è caduto ogni volta che ha provato a girare con dei temponi e sempre allo stesso modo... quando non è caduto ha allargato rischiando di andare a ghiaia... un buon pilota "regolare" deve capire il limite e rimanerne sotto quanto basta per portare ai box le carene integre ma forse un'esamino di coscienza se lo dovrebbe fare la Ducati...
    A un pilota di quel calibro NON si può chiedere di andare più piano di chi vince... per quello hanno già l'americano.
    Sui bimbi in moto: forse certi papà dovrebbero superare il complesso del pisello corto, le dicevo pure io le cazzate anni fà del tipo "quando avrò un figlio, la minimoto... il minicross... il motorino lo sbombardo io..." poi adesso che i cinni ce li ho, penso che a 14 anni andrà benissimo una vespina 50 N d'epoca che fà i 27... mi manderà afanculo ma almeno si dorme la notte... è anche vero che chi arriva alle competizioni inizia da piccolissimo sotto pressa del babbo.

    Complimenti per l'articolo Boa, sarò venuto a vedere 20 e passa volte in questi due giorni, Dovizioso è stato anche bravo a moderarsi nel rispondere a quei cilatroni e noto con sommo disgusto che già cercano delle rivalità da gossip tra i futuri ufficiali Yamaha... che buffoni.

    RispondiElimina
  6. Dopo aver toccato il fondo, i soggetti in questione hanno cominciato a scavare ....
    ho "aprezzato" in particolare la determinazione con la quale l' intervistatore cercava di convincere Dovizioso che la sua RCV aveva qualcosa in meno rispetto a quella di Pedro. Patetico tentativo di innescare una polemica che non c'è. Pedrosa è più forte e basta, lo sa pure DOvizioso che lo ammette in tranquillità. Per il resto il ommento tecnico è pressochè inesistente. In mezzo a questi devo dire che Meda e Reggiani fanno un figurone.

    RispondiElimina
  7. Max sono d'accordo totalmente, il Meda e Reggio sembrano due Aquile e mostri di oggettività

    RispondiElimina
  8. Cereghini, nella cricca mediaset, qusta volta ha fatto meno schifo degli altri quando ha avuto il coraggio di chiedere a Rossi se prima di andare via dalla Yamaha avrebbe battuto almeno una volta Lorenzo....
    Narcos ha risposto a Cereghini, che criticava Spies per lo stiule di guida, che Spies è alto per questo non è bello da vedere e allarga le braccia per guidare col petto sul serbatoio!!
    Io dico a Cereghini, visto che sono 1.84 cm, non tutti sono piccini e gli alti sulle moto sembrano cocomeri su cento lire!!!
    E per guidare forte ai più bassi viene naturale appoggiare il petto sul serbatoio, pena caricare troppo l'anteriore in ingresso, per gli alti è più difficile!!!

    RispondiElimina
  9. boa, ringrazio davvero il signore che dovrebbe star lassu che non hai menzionato in alcun modo CARLO PERNAT e i suoi deliri sulle prestazioni del loris (non batacchi, che almeno quello ci dà, ma del capirossi)

    che dire, sapere che capirossi va male perchè ad ogni gara testa nuove soluzioni, nuovi parametri etc è davvero una benedizione, si credeva fosse un pò bollito, cosa normale peraltro :)

    RispondiElimina
  10. Pernat non sa piu' cosa inventare.

    Put e' vero che Rossi viene fuori da quel tipo di allevamento intensivo, ma per un Rossi o un Lorenzo che emergono quanti bambini sono stati rovinati?
    Ci saranno sicuramente altri bimbi prodigio ed altrettanto precoci falliti ventenni.

    RispondiElimina
  11. Hayden mi sento di giustificarlo a sto giro... non deve essere stato facile far tutta la gara senza saponetta.

    RispondiElimina
  12. @BOA:

    ah, pensare a Max, che invece è venuto dal nulla, e già bello grandicello, e fare ciò che ha fatto, e con: piu furbizia mediatica, e meno scassamaroni dentro ai box, forse vincere un mondiale 500. Queste sono le favole dei ragazzi comuni che diventano realtà (vedi anche il grande Troy!! ) non i rossi o i pedrosa.

    RispondiElimina
  13. A me la favola che piace di piu' e' quella di Shane Byrne con i ragazzi del pub che fanno la colletta per farlo correre.

    RispondiElimina
  14. Perché, prima del 2008 qualcuno aveva sentito parlare di Ben Spies ?
    Al primo anno di SBK ha vinto il mondiale ed ora in motogp sta facendo vedere buone cose.
    Domenica Lorenzo dopo la gara, a parte qualche problema fisico (a proposito, non ho visto fuorigiri salvo gli chiedono dell'alimentazione) sembrava pure un pò nervoso.
    Oggi ho letto una sua dichiarazione in cui si lamentava del fatto che la sua M1 sul rettilineo fosse lenta.
    Mi sbaglierò, però mi sembra che il sorpasso sul Dovi fosse avvenuto proprio sul dritto.

    RispondiElimina
  15. Beh a guardare i risultati delle speed traps la M1 non va piano.
    La differenza grossa si ha all'uscita delle curve lente dove la Honda accelera piu' in fretta. I rettilinei migliori per la HRC sono quelli preceduti da curve lente. Se infatti guardiamo SOLO le velocita' massime le moto grossomodo si equivalgono, pensate che Bautista e' stato in media appena 3 km/h piu' lento di Pedrosa.

    Il sorpasso su Dovizioso e' avvenuto in staccata ma sfruttando la scia Lorenzo ha potuto affiancare la Honda.
    Sono convinto pero' che con una migliore aerodinamica la RC212V potrebbe essere anche piu' veloce.

    RispondiElimina
  16. Per quello potrebbero pensarci i tecnici che seguiranno Stoner in Ducati.
    E, tra l'altro, mi chiedo che razza di tecnici abbia la Suzuki, visti i mostruosi passi all'indietro fatti negli ultimi 2 anni.

    RispondiElimina
  17. Mi sa che piu' dei tecnici a mancare sono i soldi investiti.

    RispondiElimina
  18. Essendo un (assai felice) possessore di SV 650, mi chiedo, ma Santo Cielo, ma gli conviene a Suzuki continuare così?
    E' una marca gloriosa, vende moto e auto in tutto il mondo, ma non riescono a tirar fuori 30 milioni di euro (che aggiunti agli sponsor, fanno un bel pò di soldi) e cacciare una moto decente, piuttosto che continuare a fare figure di merda?
    Secondo me i soldi ce li hanno, soprattutto ora che è arrivata Volkswagen, probabilmente è che hanno un management che fa ridere...
    Peraltro, anche il marketing non ci scherza, il post SV è stato la Gladius, che ha motore e sospensioni praticamente uguali, ma costa di più, ha telaio in acciaio anziché in alluminio, e pesa 20 Kg in più. Se questa doveva essere la Naked del rilancio, complimenti all'ufficio marketing. Come pure il Sixteen, una copia totale dell'SH che va un pò più piano e all'uscita costava uguale, grandi cervelli. Ci credo che hanno perso il 60% di vendite in due anni...
    Lamb

    RispondiElimina
  19. Mi ricordo una dichiarazione di Kenny Roberts Jr del 2001: "dopo aver vinto il mondiale... abbiamo solo cambiato gli adesivi"

    Ecco se non hanno investito a quei tempi che erano campioni del mondo, figurati farlo ora.
    E' che nelle menti degli esperti di marketing arrivare SECONDI significa enfatizzare la sconfitta. Meglio perdere senza sforzo se proprio si deve lasciar vincere gli altri.
    In MotoGp basta esserci.

    Guarda l'Aprilia: si parla di un loro ingresso ma con il team di Martinez, ma per tutti c'e' l'Aprilia in MotoGp.

    RispondiElimina
  20. @max.ciufatelli

    Max..puoi ricevere mp?

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. contattami qui: 19raymond77 @ gmail.com

    RispondiElimina
  24. ti ho mandato una mail ma penso anche di essere riuscito a rendermi visibile!!

    RispondiElimina
  25. Boa capisco che i geni del marketing credano che in MotoGp basti esserci, ma vedendo i dati di vendita della Suzuki, perlomeno nel nostro paese (non so gli altri), non credo che la loro strategia abbia pagato tantissimo... Poi lo so che le vendite dipendono anche da ben altre cose (speriamo, per lo meno...), ma di certo non la MotoGp non ha aiutato.
    E a proposito, la porca verità è che tutti i modelli di punta Suzuki sono fermi di fatto da almeno 4 anni (GSX, GSR, V-Strom), e degli altri ho già detto la mia. In Giappone non ne hanno più? Si sono imbolsiti? Boh?

    RispondiElimina
  26. @Simone

    Ho come l'impressione che ai giapponesi dell'Europa e degli Stati Uniti non gliene freghi poi tanto. Su Motociclismo di luglio c'era un articolo sulla Cina e l'India e faceva impressione sia il numero di motociclette vendute che i dati di crescita, e la Suzuki li andava alla grande. E vero che hanno poco profitto sulla singola moto ma moltiplicati per i milioni di pezzi che vendono sono comunque cifre importanti.

    In MotoGp la Suzuki resta solo per far numero; non è possibile che il terzo costruttore mondiale non sia capace di costruire una moto almeno da podio, e questo ormai da troppi anni; Roberts Jr non calcolarlo nemmeno che quasi le prendeva da un debuttante.

    RispondiElimina
  27. E' giustissimo quello che dici Motogio. In Europa (e in Italia in particolare) c'e' un mercato ristretto ma di prestigio, non a caso la moto piu' venduta e' il BMW GS che, voglio dire, costa come una macchina medio-piccola.

    I soldi li fanno vendendo ciclomotori in milioni di esemplari nei mercati dei Paesi a forte crescita economica dove i motori sostituiscono le biciclette.
    Poi il caso Suzuki e' particolare perche' potevano vincere il Mondiale SBK e invece han trasferito tecnici e risorse sulla fallimentare MotoGp. Perlomeno in Kawasaki hanno avuto la decenza di ritirarsi.

    RispondiElimina
  28. In effetti hai ragione, il mercato italiano è molto strano veramente: il fenomeno GS è quasi inspiegabile. Gran moto, per carità, ma che possa essere la più venduta, e con questi margini, con quello che costa (con ESA stiamo vicini ai 17000 euro, quanto un'auto media), è incredibile...
    Peraltro, è una moto enorme, per la città non è adatta. Per il fuoristrada vero, ovviamente, neppure. Per la pista, non ne parliamo. per divertirsi nel misto, poco. Per stare freschi e agili nel vento, nemmeno. Sarà ottima per il turismo e lunghi raid, ma è possibile che in Italia ci siano 4500 persone ogni anno che fanno lunghi raid e turismo a lungo raggio?
    Chi fa queste attività, peraltro, di solito cambia moto raramente, per cui è proprio inspiegabile.
    Lamb

    RispondiElimina
  29. Che poi se ci pensi e' lo stesso motivo per cui ci sono delle supersportive usate in vendita con 3.000km e "mai usate in pista".

    E allora per cosa l'anno presa? Per andare 3.000 volte al bar?

    RispondiElimina
  30. ho l'impressione che la GS abbia tanto successo soprattutto perche' si chiama BMW.
    viene venduta da una rete di vendita che possiede una clientela benestante, e' un simbolo di classe, piu' che una moto. per scegliere una moto dovresti avere delle opinioni in proposito, ma se non ne sai niente, si usano altri parametri, per esempio che fa figo, e' tra le piu' costose e ha una linea di abbigliamento cool in tema. stesso discorso per le sportive scelte perche' alla voce KW ha il valore piu' alto sulle riviste (anche se ci sono dei dubbi su che siano sti KW), o perche' sul serbatoio ce' una scritta uguale alla M1 di Rossi.
    da dire che penso la GS uno splendido esercizio di tecnica, con soluzioni originali ed di alta qualita'.

    RispondiElimina
  31. Non sarei così duro. Ad esempio farei fatica ad applicare un principio come l'utilità al momento di acquistare una moto.
    Avendo i soldi mi comprerei anche io un 848, una streetfigther o una speed triple, in mano mia sarebbero assolutamente sprecate e mai e poi mai ci andrei in pista... Ma godrei dal momento in cui apro la serranda del garage fino a un'ora dopo esserne sceso!!! Mi capita con il mio monster 600 di 10 anni, che sicuramente non andrà un cazzo, ma io l'amo!!!
    Senza offesa per nessuno. :)

    RispondiElimina
  32. Furio guarda che la supersportiva 1000 più venduta è la BMW che alla Ruota ha dato più di 180 cv dando un distacco di circa 15 cv alla Jap più potente (mi sembra Kawasaki)!!!!!!!

    RispondiElimina
  33. @ciuffa
    non ho capito se mi dai ragione o se mi fai un appunto

    e comunque si torna al concetto di inutilita' di moto stradali con una capacita' ed una facilita' sorprendente di fiondarsi ai 300 all'ora verso ostacoli fissi(alberi,guard-rail,ecc) o mobili (pedoni,bici,camion,auto o magari mezzi agricoli con tanto di scia di fango al seguito).

    RispondiElimina
  34. Ragazzi, a proposito di "colpi di sole" , leggete qua!!!

    http://www.moto.it/MotoGP/melandri-solo-contro-tutti.html

    RispondiElimina
  35. ma...ma...ha iniziato a drogarsi?

    RispondiElimina
  36. Patetici.
    Melandri fa parte di quella generazione di piloti post-Rossi (v. Poggiali) che son stati pompati a eredi del tavulliano senza aver meritato granche'.
    Se Melandri in MotoGp fa solo numero e' soprattutto colpa sua. Certo ha detto cose sacrosante su Capirossi, ma in fondo sono entrambi alla frutta. Fosse per me li lascerei a piedi tutti e due.

    Altro che campionato "molto, molto, molto inferiore"...

    RispondiElimina
  37. Melandri è veramente poco simpatico, però quando dice che preferisce vincere in SBK che far numero in MotoGp, è una sua opinione, mica offende nessuno!
    Voglio dire, Toseland ha fatto uguale. Vermeulen, pure.
    Anche quando dice "ora che la Yamaha e la Bridgestone non lo favoriscono più, nemmeno lui può vincere" non mi sembra un offesa terribile. E' la sua opinione, che a me non sembra giusta, però non è così terribile. Peraltro, non è assolutamente detto che la Yamaha e la Bridgestone lo favorissero, ma è vero che al momento non vince.
    Infine, il fatto che Simoncelli abbia materiale migliore, nella stessa squadra, capisco che gli faccia girare le balle, ed è vero che non è che stia facendo sfracelli.
    Dove sbaglia sicuramente, invece, è quando parla di De Puniet, che stava andando assai meglio di lui.
    Di certo è poco diplomatico e poco simpatico, ma non ne farei un mostro!
    A me, anzi, uno che ha il coraggio di dire cose impopolari, anche se non sono d'accordo con lui mi sta più simpatico!
    E' un ambiente dove ormai sono tutti talmente prudenti che sembra che parlino i loro avvocati, e un pò di pepe ben venga!
    Se si chiedeva a Senna di Prost, o viceversa, non uscivano proprio roselline, ci sta un pò di rissa (finché è civile, come in questo caso).
    Lamb

    RispondiElimina
  38. Ops hai ragione Boa sbaglia pure quando parla di SBK molto molto molto inferiore, ormai non c'è questa differenza enorme (primi 3-4 a parte), lo vede anche un bambino!!

    RispondiElimina
  39. mELANDRI IL SECONDO PILOTA CON LE PALLE IN MOTOGP HAI GUADAGNATO UN MILONE DI PUNTI NELLA MIA STIMA, DOPO LE GOMMINE APPOSTA DI MICHELIN ANCHE QUESTA VERITà, FOSSERO TUTTI COME TE IL MONDIALE SAREBBE BELLISSIMO!!
    http://www.gpone.com/index.php/it/news/ultime-news/1696-melandri-attacca-loris-e-valentino.html

    RispondiElimina
  40. FURIO TI DO PIENAMENTE RAGIONE MA LA PIù VENDUTA è LA BMW PROPRIO PERCHè HAI RAGIONE TU!!

    RispondiElimina
  41. “Quando vai a firmare con la Pramac – ha replicato a sorpresa Marco Melandri – mettiti il passamontagna, perché è una rapina!”.

    AHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHHAHAHHAAHAHAHAHHAHAHAHA ODDIO AAHAHHAHHA che fine umorista aHAHAHHAHAHA

    RispondiElimina
  42. Mi correggo Melandri è stato parecchio offensivo, però più simpatico del solito!!
    Furio sono d'accordo, il mercato italiano probabilmente è semplicemente irrazionale.
    PS.
    Non solo su BMW, quante supersportive, Ducati ma anche Giap, si vedono, con gente che ci va ai 20 e non perchè sono prudenti, ma perché si vede che hanno una paura folle (peraltro giustificata) di non controllare il mezzo?
    Però è un'irrazionalità totale. Voglio dire, se fosse solo che uno vuole la moto perché è bella, non spenderebbe 10.000 euro in più per prenderla con 180 cavalli o ESA, ma si farebbe un usato Ducati, Harley, o una Guzzi nuova, insomma anche l'estetica da sola non spiega.
    Tu dirai allora non è solo l'estetica ma anche la tecnica, ma se questi di tecnica non ne sanno? E' per far vedere che ne sanno?
    Boh, non lo so, sarebbe interessante fargli delle interviste.

    RispondiElimina
  43. LOL!
    Melandri, l'uomo più furbo del mondo.
    Prima "critica" Vale... a Misano Adriatico (in realtà ha detto cose abbastanza vere, ma dirle lì, in quelle condizioni... mah...) poi attacca Loris facendo una figura di melma galattica.
    Ma questo è nulla.
    La cosa più straordinaria è come tratta il campionato SBK: campionato di serie B, di molto inferiore... cioè, ma Marco ha capito che ci deve CORRERE l'anno prossimo? cosa pensa di aspettarsi quando si troverà di fronte i meccanici SBK, gli avversari SBK, i TIFOSI SBK?
    "Sputare nel piatto dove si mangia" è il termine più adatto per descrivere questi colpi di genio.

    Nulla da aggiungere sul tuo post boa.
    Il forum di TGM è ancora giù, mapporc...

    RispondiElimina
  44. Credo che l'uscita di Melandri meriti un articoletto, che ne dite?
    Io penso che oltre all'ambientazione inopportuna Melandri abbia detto le cose in maniera autolesionista e qui secondo me emerge la (poca) intelligenza del personaggio (la persona non saprei).

    Non puoi dire "siamo qui a far numero" e poi dire che vai correre in un campionato di merda che e' come dire che sei appunto un pilota di merda che solo li' puo' correre.
    Io sono drastico e se fossi un manager della BMW non mi farei scrupolo di licenziare gia' ora Melandri.
    Perche' con tutti i soldi che ha investito la Casa bavarese non puoi dire che e' un campionato di Serie B.

    Alla base c'e' che certi piloti hanno goduto di un "salvacondotto" che li ha portati dalle minimoto alla motogp senza dimostrare un cazzo, ma promossi per anzianita' come i militari da caserma.
    A volte capita che cade il paravento e la gente si rivela per quel che e'.
    Un esempio? Pasini che con una Desmosedici ha girato nei tempi di una 600 Stock al Mugello.

    RispondiElimina
  45. Questo è il WE delle liti: http://www.moto.it/MotoGP/motogp-commenti-piloti-prove-gp-san-marino.html
    Mi sà che il trend del momento in GP è andar giù pari.

    RispondiElimina
  46. se proprio hai voglia fai pure! ;D

    Melandri non lo metterei tra i piloti "salvacondotto", ha vinto mondiali e soprattutto gare MotoGP. semplicemente ora è bollito. Posso capire questo di Capirex che di anni ormai ne ha quasi 40, ma Marco ne ha 28, credo che più che talento qui il problema è la testa (e le dichiarazioni sopra non fanno che confermare...).

    In Italia vista la carenza di gente si pompano mostruosamente i piloti nostrani appena sopra la media(succede anche in spagna con la differenza che lì il livello è davvero più alto...) e ci si ritrova con dei veri e propri palloni gonfiati:
    sopracitato Melandri;
    Pasini (fenomeno);
    Iannone (altro genio);
    Il SuperSic (Dio Bo'!);
    Corsi (sopravvalutatissimo);

    Finchè il bacino di talenti è così povero e quello mediatico così ampio, dubito che le cose miglioreranno...

    A proposito, ecco un'intervista a... Poggiali!
    http://www.corriere.it/sport/10_settembre_03/poggiali-intervista-pasini_c73a4fb6-b728-11df-b2c1-00144f02aabe.shtml
    Campione del mondo a 18 e praticamente finito a 23-24 anni. Se non altro la sua è un'analisi piuttosto lucida della sua crisi.

    RispondiElimina
  47. No no, Melandri e' il salvacondotto fatto persona.
    Debutto' in 125 con un team di primordine e veniva dalle minimoto: a 15 anni gia' era "il nuovo Rossi".
    Il mondiale 125 alla fine non l'ha neppure vinto contro uno come Alzamora che si limitava a finire le gare. E gia' al 2° anno Melandri rompeva il cazzo perche' voleva la moto dell'anno prima.

    In 250 Aprilia ipermega ufficiale e lamentele a raffica, pure i privati gli stavano davanti, non mi risulta accadesse a Rossi che invece batteva i compagni Capirossi e Harada.
    Poi andatosene Kato ha battuto quel pilotone di Fonsi Nieto con una Aprilia un po' meno ufficiale. In SBK c'e' un sacco di gente che ha battuto Nieto senza essere campioni del mondo.

    Infine in MotoGp che ha fatto? Con una RC211V ha vinto qualche gara quando si ritiravano Gibernau e Rossi. Da quando c'e' qualcuno un po' piu' forte gli fanno il culo a striscie tutti.
    Cosi' si e' messo a far polemica per avere un po' di visibilita'. Come prendere per il culo Stoner che gli dava 3" e mezzo, roba da smettere con le moto.

    Previsione? Gli fanno il culo pure in SBK e va a lavorare come Poggiali.

    RispondiElimina
  48. Poggiali però ne è uscito bene. Non ci ha regalato queste perle.

    RispondiElimina
  49. Grazie delle segnalazioni. Poggiali, comunque, un grande:
    Lo rifarebbe?
    «No».
    Un grande!!!
    A proposito, Stoner non è esattamente un diplomatico, ma forse ci stava pure. Voglio dire, Vale, ma che ti metti a rompergli i coglioni, ma che ne sai, ma fatti li cazzi tua!!
    Ha fatto bene poi almeno a non rispondere...

    RispondiElimina
  50. La critica va bene. Questa è frustrazione allo stato puro secondo me.

    RispondiElimina
  51. Quella dell'impegno scarso di Stoner non e' mica tutta farina del sacco di Rossi. Se lo dice e' perche' cosi' gli riferiscono quelli della Ducati eh!

    Che bell'ambientino Borgo Panigale...

    RispondiElimina
  52. I turni di Casey sono sempre stati molto brevi. La logica mi direbbe di cercare di sfruttare meglio il poco tempo di cui si dispone.
    Pare proprio che siano tutti incazzati gli uni con gli altri.
    Anche Lorenzo mi pare abbia punzecchiato Rossi.
    Meglio le battaglie in pista.
    Melandri secondo me è poco intelligente. Prendersela con Capirossi poi...
    Come pilota sarà anche finito ma è una brava persona e merita più rispetto.
    Sempre meglio parlare di se piuttosto che degli altri.
    Poi parlare di un campionato nel quale aiutano a vincere un pilota piuttosto che un altro. Ora, non seguo da moltissimo le corse, ma se considero la F1, la MotoGp, la SBK, il Rally, ... Non credo esistano campionati nei quali non ci sono distinzioni nei mezzi. Forse nei monomarca. Non so se sia giusto ma c'è sempre stato chi ha corso con la Minardi e chi con la Ferrari. L'unica è auspicare che il divario fra i vari mezzi si riduca.

    RispondiElimina
  53. Sulla questione Melandri dico che uno le palle deve dimostrarle di avere in pista, non fuori.
    Queste dichiarazioni sono degne di un blablaologo che non ha più nulla da dare a questo sport.
    Mi ricorda un altro pilota, che ha fatto poi la stessa fine.
    Su Stoner ci si doveva aspettare questa reazione, perché probabilmente gli avevano spiegato le dichiarazioni del dopo Sachsenring di Rossi.

    RispondiElimina
  54. Oltretutto non mi pare che a Melandri non sia stata mai data l'opportunità di stare, quantomeno vicino, ai primi.
    Dopo che l'hai scritto te Boa ci ho fatto caso anche io. Dai a Melandri qualcosa di nuovo, che sia la forcella, la nuova elettronica, ... e lui dirà che non ci si trova, ... Adesso è diventato quello che non ha paura di dire la "verità". Perchè non dice direttamente (visto che indirettamente lo ha fatto) che non è molto bravo? Sarebbe ancora più schietto.

    RispondiElimina
  55. Io penso che Stoner sia stato "diplomatico" in misura adeguata per la situazione.
    Con uno che dice: "... poi si metteva a frignare come l'altra volta..." (e Rossi è uno che sparate di sto tipo è solto farne), non avrei detto niente di meno.

    Melandri cozza come un birro.

    RispondiElimina
  56. Il rapporto Stoner Ducati si è rotto da tempo. Non saprei dire chi abbia lasciato chi. Penso di poter dire che a Borgo Panigale Stoner stia sulle palle (da tempo) a molte persone. Soprattutto per il carattere. Dal quale dipende il suo modo di lavorare, il rapporto con la squadra, ... Valentino non dovrebbe dire nulla. Queste opinioni della Ducati le conosce ma dovrebbe tenerle per se. Anch'io mi sarei incazzato fossi stato in Stoner. Anche se questa volta Rossi non lo ha proprio preso in giro. Obiettivamente, conoscere il reale potenziale della Ducati, oggi è difficile.

    RispondiElimina
  57. Da tifoso di Valentino sono un pò preoccupato. In Ducati l'ambiente non è dei migliori.

    RispondiElimina
  58. Ma, infatti, sulle dichiarazioni di Stoner nulla da dire, sono scaramucce che lasciano il tempo che trova.
    Di Melandri, invece, non capisco da che pulpito continui ad attaccare questo o quel pilota.
    Capirossi nel 2007 ha vinto 1 gara ed ha fatto altri 3 podi, o 4, non ricordo, mentre Melandri rischiava di essere segato già dopo metà stagione perché non arrivava quasi mai tra i primi 10.
    Allora in F1 Webber cosa dovrebbe dire, visto che, oltre che lottare in pista contro Hamilton, se la deve vedere anche contro il suo stesso team che lo sta ostacolando ?

    RispondiElimina
  59. Infatti Melandri e' uno dei pochi che di fronte a Capirossi deve stare zitto.
    Leggenda narra poi (fonti interne) che a un certo punto alla Ducati fecero provare a Melandri una modifica che in realta' non c'era e lui trovo' la moto molto migliorata. Da li' capirono che lui di messa a punto non capisce nulla.

    Simone B, non preoccuparti. L'ambiente Ducati e' oramai ostile a Stoner, per Valentino faranno i salti mortali tipo cambiare telai ogni 2 gp e dargli sempre ragione anche quando sbaglia.
    Lo facevano per Capirossi, poi smisero per Stoner e ora lasciano perdere Stoner per aspettare Valentino.

    RispondiElimina
  60. Se fossi stati io stoner lo andavo personalmente a prendere a calci nel sedere così oltre a quelli che gli da Lorenzo prendeva pure i miei...
    Ma come si permette di prendere sempre per il culo gli altri piloti solo perché protetto dalla cricca mediatica che non gli farà mai pagare nulla in termini di immagine!!!
    E' la seconda volta che prende per il culo Stoner ma che pensasse a dare gas che quest'anno ha fatto solo figure di M!!!

    RispondiElimina
  61. Boa non mi sembra, come dici tu che Rossi metteva dietro Capirossi e Harada in 250, quel mondiale lo vinse Capirossi "rubandolo" Rossi arrivò secondo e Harada terzo.
    senza speronamento rossi era terzo!!

    RispondiElimina
  62. Non mi pare quest'anno Rossi abbia fatto delle figure di Biaggi.

    RispondiElimina
  63. Caro Simone B, lascia stare Biaggi che è meglio.
    Per quanto riguarda le figure di Sapientino, credo che arrivare sempre dietro al tuo compagno di squadra, quando non dietro ad un pilota privato, beh, forse la tua figura di M l'hai fatta in pieno. Concordi? Poi pensa che Biaggi quest'anno fa vincere il mondiale all'Aprilia che è al secondo anno di SBK, mentre la BMW, sempre al secondo anno, è ancora lì che annaspa.

    RispondiElimina
  64. Cavolo deve essere proprio forte.

    RispondiElimina
  65. non rincominciamo con Rossi vs Biaggi per piacere, che se no partono i flame gratuiti già lo so.

    Per quanto riguarda Melandri la mia opinione: un idiota. Ammesso e non concesso che abbia ragione sulla motogp non puoi andare a dire una roba del genere in un contesto del genere, oltretutto così si smerda col suo stesso culo perchè è come se avesse detto "sono un pilota di merda qui che faccio solo numero e me ne vado in un campionato di merda", viene da se che se non le vince tutte l'anno prossimo sarà ancora più merda di oggi.
    Avesse detto una roba tipo "Preferisco andarmene dalla gp e correre in sbk perchè tanto qui non ho modo di essere competitivo, mentre di là ho la possibilità di lottare per la vittoria in un campionato di tutto rispetto, Spies ne è la prova" non sarebbe stato meglio?
    Questo è un deficente nato.

    RispondiElimina
  66. Beh, io vorrei sottolineare il fatto che a Rossi manca comunque una condizione fisica ottimale. Non puo fare fitness e jogging, e non mi pare poco, mentre i top rider sono tutti ottimamente preparati.
    Boicottato non lo è..tranne brno dove gli hanno fatto la sola, come buonuscita.
    E i tempi che sta facendo indicano che è tutt'altro che bollito.
    State tutti attenti che questo qui in ducati rischia di smerdare mezzo popolo di appassionati di moto: ducati si butterà anima e corpo per ssoddisfare rossi, ancor piu che gli anni passati con stoner e capirossi, e la base di partenza è buona.
    Quindi, puo starci benissimo che nel 2011 la yamaha viva di rendita tecnica e lorenzo si gioci tranquillamente il mondiale, ma ha spies come compagno; la honda pare tornata fortissima e pedrosa pare maturo, ma ha stoner come compagno. Poi c'è rossi, tutto solo e la ducati ai suoi piedi. Se ne vedranno delle belle..

    RispondiElimina
  67. Melandri santo subito, solo perché ha detto delle verità che nell'ambiente tutti sanno ma nessuno ha il coraggio di dire.
    certo siccome non è furbo e forse nemmeno intelligente si è sparato in bocca dìchiarando la SBK un campionato minore, forse intendeva a livello di Budget e ingaggi...
    Certo è che Spies con moto privata sta li a dimostrare il contrario, ovvero che per vincere qua o la di clesse ne devi avere...
    La SBK non è più quella del dopo boicottaggio dei giapponesi!!!
    Haslam mi sembra un bel manico, lo scorso anno aveva moto privata e male non è andato, certo manca un campione sulla moto migliore (secondo me la Yamaha) ma il prox anno melandri poserà il suo didietro proprio sulla Yamaha e vedremo quanto vale senza trucchi e senza inganni!!

    RispondiElimina
  68. Ciuffa:
    Rossi ha vinto le ultime 4 gare della 250 nel 1998 battendo i due che lottavano per il titolo. Era evidente, guardando le gare, come avesse un altro passo.
    A inizio stagione invece cadde spesso e mi pare gli si ruppe anche la catena in una gara.
    Comunque uno che arriva, prende le misure e finisce col dominare la categoria e' un campione, uno che deve aspettare salgano di categoria quelli forti no.
    Melandri al primo anno in 250 non ha vinto nemmeno una gara, al 2° le buscava da Harada e Kato, ha infine vinto quando il piu' pericoloso era Fonsi Nieto.

    RispondiElimina
  69. Certo ha vinto le ultime gare contro Capirossi e harada due noti fenomeni. L'anno successivo vinse il mondiale sull'unica Aprilia Ufficiale!!
    Harada le ultime due gare non arrivò in fondo ma non mi ricordo cosi bene!!!

    RispondiElimina
  70. Forse Harad non era cosi male ma Capirossi con quella mossa penso gli abbia rovinato la carriera...
    L'anno dpo che fece andò in 500 con l'aprilia lasciando a Rossi l'unica moto ufficiale???
    Se è cosi pensi che lo abbiano fatto per togliere l'unico contendente a Rossi o per premiare Harada??
    Non sto dicendo che Melandri sia un campione, è fuor di dubbio che non lo è, ma ha avuto il coraggio di dire cose che nell'ambiente tutti sanno e nessuno dice!!

    RispondiElimina
  71. E si è molto facile col contrattino già firmato con la Yamaha Sterilgarda in SBK.

    RispondiElimina
  72. Appunto. Senno' col cazzo che diceva certe cose.

    Oh adesso CApirossi e Harada sono "due noti fenomeni"? Non hai capito allora. Rossi arrivo' che quelli erano i migliori in 250 e comincio' a batterli regolarmente prima della fine del campionato. Pure Doohan disse che il piu' forte in 250 non era chi lottava per il titolo...
    Melandri invece ci ha messo 3 anni a vincere e solo dopo che se ne erano andati tutti. E vai tranquillo che se riprovava a vincere al titolo avrebbe fatto la figura di Poggiali e di Simoncelli.

    Melandri in MotoGp e' finito, se fallisce in SBK puo' pure cambiare mestiere, perche' volenti o nolenti c'e' gente che corre a livello mondiale che se ritornasse alle origini le buscherebbe da qualche vecchietto.
    Quindi una volta arrivati in cima ci si tengono attaccati con le unghie, come Capirossi che ci ha messo non so quanti mesi a convincere Campinoti a prenderlo.

    Si avete letto bene: non e' Pramac a cercare Capirossi, e' la coppia Capirossi-Pernat a cercare una sistemazione a tutti i costi.

    RispondiElimina
  73. Faccio un piccolo breakdown della scalata al successo di Melandri nella 250:

    Allora, correva l'anno 2000, il nostro eroe ricordo che nel 1999 riuscì a predere per UN punto il mondiale 125 contro Alzamora che in quell'anno non vinse nemmeno una corsa eh.

    cmq, anno 2000 classifica finale:
    1.Jacque
    2.Nakano
    3.Kato
    4.Ukawa
    5.Melandri

    Nell'inverno succede che Jacque e Nakano passano in 500 nel team Gouluoise Tech3 e Ukawa se ne torna in Giappone per sviluppare durante l'anno la RC211V per Honda. Che succede allora nel 2001? Ecco:

    1.Kato
    2.Harada
    3.Melandri
    4.Rolfo
    5.Nieto

    Ma nel 2002 Kato seguirà Gresini in MotoGP e Harada andrà a correre con la NSR500 privata del team Pramac, quindi tolti i primi due la classifica 2002 fu:

    1.Melandri
    2.Nieto
    3.Rolfo

    Per darvi un'idea, questi che Melandri ha battuto erano così scarsi o poco preparati o ancora acerbi che l'anno dopo POGGIALI li battè tutti a primo colpo....salvo poi prendere delle legnate assurde l'anno dopo nel 2004 quando gli avversari crebbero e arrivò un pilota piccoletto dalla 250 che massacrò tutti per due anni di fila...tò un certo Daniel Pedrosa.
    Piccolo il mondo eh?

    RispondiElimina
  74. Boa sul fatto che Melandri non sia un fenomeno siamo d'accordo, sul resto no, sono opinioni!!

    RispondiElimina
  75. La cosa imbarazzante è che sta passando il messaggio per cui Melandri sarebbe stato fatto fuori dalla motogp perché avrebbe mosso delle critiche a Rossi, o al sistema (come dice lui).
    Niente di più falso.
    Tra l'altro il presentatore della serata era Bobbiese ed era anche quello che faceva le domande a Melandri.
    Mi piacerebbe trovare il video di quella serata.

    RispondiElimina
  76. Per forza non siamo d'accordo Ciuffa, a sentire te Rossi complotta contro tutti facendo spostare la gente da un team all'altro o facendo cambiare categoria agli avversari.

    Melandri e' rimasto isolato perche' ha fatto il pistola, questi son solo gli ultimi colpi di coda.

    RispondiElimina
  77. No guarda Boa74 adesso ti stai allargando tu, Ciuffa fa le sue ipotesi (peraltro condivise da molti me compreso) rispettabili e valide sino a prova contratia, non esagera casomai ironizza, i complotti (nel senso di inciuci) son sempre esititi e Rossi ne e' maestro CONSAPEVOLE.
    Pe quanto riguarda quella stagione Rossi si distinse per le cazzate facendo vedere sprazzi di bravura Capirossi per la scorrettezza, Harada per la signoria!

    Piuttosto riflettete sulle parole di Poggiali , pensate al padre morto, qaunto ha inciuso e poi a Rossi, in particolare quest'anno, ti viene in mente quanto l'ambiente e' GONFIATO, specie quello nostrano.

    Giglielmo-

    RispondiElimina
  78. Veramente il padre mori' prima che cominciasse a vincere. Evidentemente non influiva cosi' tanto sulla sua competitivita' ne' sul suo declino.

    Secondo me Poggiali correva solo per vincere e quando ha cominciato a perdere e' crollato.

    RispondiElimina
  79. Il prossimo libro di Dan Brown potrebbe essere sulla MotoGp. Con prefazione di Ciuffa.
    Io sto con Boa.
    Chiaramente si rimane sul piano delle opinioni.

    RispondiElimina
  80. diciamo che condivido il fatto che Rossi abbia avuto meno beghe sul piano delle moto, delle sponsorizzazioni e del supporto tecnico.

    MA

    ritengo che abbia ottenuto certi trattamenti soprattutto per non aver mai deluso le aspettative.

    Altri al contrario si son giocati le occasioni e poi hanno sparso letame. Non credo sia colpa di Rossi se certi piloti si sono persi per strada.

    RispondiElimina
  81. Non so a chi parli e a cosa rispondi Boa ma certo sei sempre piu' strambo e sembri afflitto da doppia personalita'.
    Rossi ha avuto il meglio (non solo) ma soprattutto perche' e' stato "venduto" al meglio (guarda Meda & Co.) sin da bambino da un padre (pilota fallito con voglia di rivalsa) e dal suo staff di grandissimi leccaculi e inciucisti. E' bravo ma sopravalutato e fortunato, tanto da aver avuto SEMPRE bisogno dei vantaggi che ha contrattato, cio' si vede bene ora col fallimento in Yamaha e la fuga in Dicati, ancora una volta la vende come una nuova sfida. Ma non si puo' bleffare all'infinito e le bugie hanno le gambe corte.
    Riguardo i mezzi c'e' da dire che se la torta e' una e tutti hanno fame se la prende chi e' piu' furbo non necessariamente chi e' piu' meritevole, tu sembri credere che l'abbia sempre meritata, NOI che (perlopiu') l'abbia abilmente sottratta con un attegiamento a dir poco antisportivo.
    So che c'e' chi ne scrivera' un vero blog romanzo e ben documentato, non certo come le tue discutibili affermazioni che vuoi far passare come verita' pensando che se gli affianchi dati storici reali e chiacchiere li rendi credibili.

    RispondiElimina
  82. @ Guglielmo
    "non certo come le tue discutibili affermazioni che vuoi far passare come verita' pensando che se gli affianchi dati storici reali e chiacchiere li rendi credibili" Credo che si possa riproporre come considerazione riguardo ai tuoi commenti.
    Non si arriva ad ottenere certi risultati solo con aiuti e furbizia. Lo si può usare come appiglio quando non si sa a cosa attaccarsi.
    Io non valuto questa stagione di Rossi come un fallimento. Evidentemente ritieni che Rossi sia fortissimo. Mi fa piacere.

    RispondiElimina
  83. Sopravalutato? Fortunato? E poi sono io quello strambo.

    Vedi di moderare i termini Guglielmo che qui non siamo su motoblog.

    Ho scritto che RITENGO (quindi in italiano corrente sottintende la MIA opinione che non ha alcun effetto sulla TUA) che Rossi sia sempre riuscito a NON DELUDERE le aspettative.

    Non ricordo stagioni disastrose di Rossi, forse questa e' la peggiore, ma nelle altre ha sempre vinto parecchie gare e lottato per il titolo.
    Non credo che queste siano cose opinabili.
    Poi che ti stia sul cazzo come personaggio ci sta, del resto nemmeno io sopporto certa claque e certi suoi atteggiamenti.

    La differenza fra me e voi (visto che tu parli di un ipotetico NOI...) e' che so distinguere uno stronzo da uno stronzo veloce.
    Tutto qui.

    RispondiElimina
  84. Ecco, sullo stronzo non è che sia proprio d'accordo. In fondo è questo il bello. Pensando ad uno stronzo veloce a me appare l'immagine di Lorenzo.

    RispondiElimina
  85. Non e' un riferimento diretto, e' per dire che uno ti puo' stare sulle palle (come a te Lorenzo, ad altri Rossi etc etc) ma comunque riconoscerne il valore di pilota.

    A me pare invece che molti anti-rossi campino di complottismo spicciolo.

    RispondiElimina
  86. Infatti. Il valore di Pedrosa, Stoner, Lorenzo, per me è indiscutibile. Lorenzo mi sta antipatico ma non ho problemi a riconoscere che sia forte.

    RispondiElimina
  87. Ma non scherziamo, sono le vittorie che ti danno pubblicità, non il contrario.
    Questi discorsetti sembrano più adatti al calcio, che per molti è fatto da arbitri cornuti e da chissà quali altre cose.
    Solo che nel motociclismo l'arbitro è SEMPRE la pista.

    RispondiElimina
  88. Boa ma tu non rispettavi le opinioni degli altri? Oppure "alla Rossi" va bene solo se NON SONO contrarie alle tue?
    Il concetto e' molto semplice e tu non fai che girarci attorno, battere allo stesso modo degli altri solo sulle questioni comode per valorizzare la tua ipotesi, volendoti pero' "vendere" come originale.

    Nascondi e minimizzi i difetti e le questioni sgradevoli che NON svisceri, metti in luce (mischiando verita', veridicita' e opinioni) solo cio' che vuoi enfatizzare per far passare il tuo concetto.
    Non confondere (appositamente?) cio' che dicono certi utenti con altri mettondoli tutti nello stesso calderone (capisco che puo' far comodo), rispondi a me per favore. Il NOI si riferisce a Ciuffa e me e ho spiegato.

    Che Rossi sia un BRAVO pilota (migliore di quasi tutti gli avversari che ha avuto) ne Ciuffa ne io l'abbiamo mai negato, che sia un fenomeno o il migliore (e per sue capacita' poi) NE DUBITO, i titoli non dicono tutto, solo i cretini prendono i numeri per buoni senza analizzarli e quindi rapportarli.

    Insomma che Rossi abbia meritato tutto cio' che ha avuto come pilota e' tutto da verificare, ma queste sono opinioni, si possono anche supportare piu' o meno agevolmennte e concretamente MA RIMANGONO opinioni.

    I FATTI, che ognuno giudica come vuole (la storia ci dira') ma rimangono fatti, sono CHE DEVE RICORRERE a 1000 trucchi per emergere o rimanare a galla. In SINTESI:

    1-Pilotabravo+Grancassa+Motomigliore=Campionati
    2-Pilotabravo+Motodiscreta=Qualchevittoria
    3-Pilotamigliore+Motodiscreta=Qualchevittoria
    4-Pilotadiscreto+Grancassa+Motomigliore=Qualchevittoria
    5-Pilotamigliore+Motomigliore=Campionati

    Siccome Rossi ha ben capito che la motomigliore DEVE essere la sua e la potenza del "marketing estremo" non si e' mai fatti prendere alla sprovvista. Un caso da studiare all'universita' per questo tipo di bravura, non per il manico.

    E' solo una sintesi, riduttiva ma efficace, per farti capire cio' che NON vuoi capire, ma anche per dissacrare il mito, egli non e' la vittima del padre o di Medaset o Dorna ma consapevole "utilizzatore finale" di tali inciuci.
    NON e' vero poi che sa sfruttare la moto ed i mezzi al meglio, corre sopra i problemi, ha un secondo nel polso: e questi sono FATTI sotto gli occhi di tutti OGGI, cominciati ieri in Yamaha con Lorenzo.

    Ecco Lorenzo, altro con grande manico ma che emerge per grazia, momento e tanto aiuto che NON si vede, e la differenza la vedi proprio con altro gran manico Stoner, un ingenuo autentico, quasi patetico, quasi come Biaggi. Se non sara' Honda a infondergli le sue amorevoli cure... Debolezza mentale? Si anche, ma il piu' debole di tutti e' proprio Rossi, anche per questo ha bisogno del "Clan", togli quello ed e' finito, un po' come quei bravi ragazzini scialbi di periferia che fanno i gradassi e gli uomini solo se sono in gruppo e con le vecchiette ;)

    Insomma Rossi ha trovato la rivalita' sul suo stesso campo con la differenza che Lorenzo (per ora) NON SI SPACCIA per il padreterno.

    Stoner, Biaggi e altri non hanno possibilita' con lui (o poca) perche al contrario di Rossi, Lorenzo, o Doohan non si preoccupano di crearsi **prima della partenza** in griglia quel "background creativo" tutto italico-iberico (Latini?) che si chiama inciucio, ovvero come assicurarsi di vincere prima della gara anche se non si e' i migliori (ma pur bravi).

    Ma ce molto di piu' da sviscerare, io lo so e lo AMMETTO, cosi come so che l'analisi non e' perfetta o completa, ma qui (necessariamete) una sintesi, ma chi vuol capire....

    RispondiElimina
  89. Il commento era doppio.

    Io le opinioni le rispetto, tant'e' che ho ribattuto dicendo la mia. Se tu che mi dai dello strambo, dici che soffro di sdoppiamento della personalita' eccetera.

    Questo a casa mia non e' rispetto.
    Noi qui abbiamo battuto sempre il tasto dell'eccesso mediatico attorno a Rossi, ma non crediamo che sia questo il motivo delle tante vittorie.

    Ora Lorenzo gli ha fatto il culo? Bene. Pero' Vale va alla Ducati e sfido chiunque a dire che e' la moto da battere ORA.
    Non sara' la sfida che Rossi dice che sia, piu' probabile che sia stata la crescita di Lorenzo a metterlo alla porta.
    Pero' va alla Ducati che quest'anno ha vinto ZERO gare.

    Nel 2003 litigo' con la Honda perche' pretendeva troppo? Bene. Pero' ando' alla Yamaha che non pareva promettere molto piu' della Honda. Eppure ci ha rivinto.

    Sviscerare e fantasticare son due cose diverse. Se qualcuno mi viene a dire (come nel caso di Isabella, sempreche' non sia sempre tu...) che Biaggi e' stato allontanato dalla Honda a fine '98 per far posto a Rossi ... per il 2000, spiacente ma passiamo dal campo delle opinioni a quello delle cose campate per aria.

    RispondiElimina
  90. I trucchetti come quello dell'ultima curva di Barcellona lo scorso anno non sono male.

    RispondiElimina
  91. >Noi qui abbiamo battuto sempre il tasto >dell'eccesso mediatico attorno a Rossi, ma non >crediamo che sia questo il motivo delle tante >vittorie.

    Noi? Parli di te in terza persona (come Rossi) o chi altri intendi?

    Riduttivo per ruduttivo (vedo che insisti):
    Sarebbe come credere che nella vendita di un prodotto non valga la posizione di monopolio e magari la possibilita' di investire milioni di euro su tutti i media martellando il telespettatore, tu offendi la mia intelligenza, fai prima a bannarmi o censurarmi.

    Non e' certo insultare dire che sei strambo e' la mia opinione che tu ci creda o no ti trovo cosi (se vuoi ti spiego meglio e in dettaglio in privato), io certo non mi offendo se persi che le mie sono ipotesi campate per aria (che non e' certo un compimento): fai il permaloso?

    Si sono anche Ciuffa ma anche molti altri, tutti nick che mi invento apposta (anche se non saprei a che pro!).

    Conosco Isabella e Ciuffa che leggo su Motoblog in comune abbiamo (ma ve ne sono molti altri che non ricordo a meomoria) che pensiamo col nostro cervello, siamo distaccati e forse abbiamo visto molte gare oltre ad avere esperienza di vita vera.

    Mi sembra che tu veda molti complotti, ma dove non ve ne sono.

    GUGLIEMO (alias Ciuffa, Isabella, 3333, mamo11, laprimaingiu, corsaro-nero, maccell, ecc :-D )

    RispondiElimina
  92. guglielmo,
    tu conosci tutti ma il tuo nick mi giunge nuovo... come mai?
    sei qui per far valere le tue ragioni o per sabotare qualcuno?
    la cosa buffa è che io sono più vicino alle tue opinioni che a quelle di boa, ma tu ti stai comportando da cialtrone.

    p.s. isabella lo ha imparato che verità e veridicità sono sinonimi... tu ancora no? ;)

    RispondiElimina
  93. Strambo e' una offesa alla mia persona, le teorie campate per aria sono una critica a quanto da te esposto, poi per me puoi una persona seria ed equilibrata.
    Uno strambo o che soffre di sdoppiamento della personalita' e' una persona malata. Se non ti va di rispettare me almeno rispetta chi davvero soffre di questi problemi.

    Uso il pronome NOI che per inciso e' PRIMA PERSONA PLURALE e non TERZA SINGOLARE (almeno cosi' mi han raccontato alle elementari) per il semplice motivo che io non dimentico che oltre a me c'e' Lorenzo (alias DVA) e anche se scrivo io i pezzi, nascono comunque dalle tante discussioni quotidiane tra lui e me.

    Anzi ti diro' che l'idea del "blog" e' SUA e che ha insistito mesi per farlo.
    Senza DVA Gigler non esisterebbe. E ci tengo a dirlo.

    Detto questo ti chiedo: cosa vuoi da me Guglielmo o chiunque tu sia?
    Che condivida le tue teorie sui complotti? Che scriva che anche per me Rossi e' un mediocre che vince grazie ai paraculi?
    La risposta e' NO. Perche' non lo penso.

    I mezzi migliori ai piloti migliori sono una cosa che riguarda tutte le corse del mondo, pero' trovo piu' scandalosa una NSR ufficiale per Gibernau che per Rossi.

    RispondiElimina
  94. Se dare l'NSR ufficiale a Gibernau è uno scandalo per te, siamo d'accordo!!
    Ma per me è uno scandalo nel senso che non la hanno data ad un pilota forte !!!
    Potevano darla a Biaggi così ci saremmo visti dei gran duelli a pari moto e chi avesse vinto lo avrebbe fatto senza se e senza ma!!
    Ma i complotti come li chiamate voi sono questi e io non li chiamerei complotti ma di sicuro non dare la moto buona ad uno che potrebbe vincere e darla ad un mediocre spagnolo per motivi di audience e garantire la vittoria al più adatto per tirare su gli ascolti io la chiamo porcata!!!
    Vogliamo parlare delle gommine???
    Date a Rossi e sempre al mediocre spagnolo dopo la morte di Kato???
    Sempre per i suddetti motivi???
    Si sa che il pubblico della motogp è in gran parte Spagnolo e Italiano!!!
    Vogliamo parlare di investimenti Yamaha decuplicati per l'arrivo di Rossi??
    Vogliamo parlare della Ducati che distrae fondi dalla SBK per fare la Moto a Rossi??
    E perché non lo ha fatto per Stoner??
    Semplice perchè non ha ritorno in termini di vendite!!!
    ce ne sarebbe per millenni..
    Capisco BOA che non sei della mia idea e io della tua ma mi sembra che certi distacchi serte rimonte non si possano leggere col solo talento del pilota!!
    E alora cosa sono certo non complotti ma una mistificazione della realta assoggettata al mero interesse, hanno trovato chi bucava lo schermo e lo hanno fatto vincere a più non posso a cominciare dalla sport production ma li l'interese era della Cagiva!!
    E' vero o no che quando Rossi ha vinto il mondiale 125 era l'unica Aprilia ufficiale, è vero o no che in 250 nera l'unica Aprilia ufficiale??
    E' vero o no che rossi ha interrotto la serie vincente dell'NSR500??
    E' vero o no che il primo anno in motogp correva contro le 500 e una Yamaha a carburatori senza elettronica e nemmeno 990??
    Certo non ha deluso ma con certi vantaggi vinceva anche Haga!!!

    RispondiElimina
  95. Potevano darla a Biaggi così lo avremmo sentito lamentare ogni genere di problema. Poi i meccanici e i tecnici si sarebbero rotti il cazzo e alla fine... Beh, non sarebbe andata in modo diverso rispetto a ciò che si è visto. Quando uno sta sulle palle c'è poco da fare. Nelle corse si lavora come squadra. Rossi ringrazia sempre chi lavora con lui e condivide meriti e demeriti. Biaggi ringrazia se stesso e se qualcosa non va è colpa degli altri. Sarei curioso di sapere a quante persone che hanno lavorato con Biaggi quest'ultimo sta sul cazzo. Secondo me a molte. Giapponesi compresi.

    RispondiElimina
  96. Non ne avremo mai le prove ma può essere vero il tuo pensiero come il mio certo se Biaggi lo avessero fatto correre contro pippe su moto discrete e piloti su cancelli vedrai che tante critiche non le tirava fuori..
    Certo è che si è rovinato con le sue mani ma tanti, penso te compreso, parlano del carattere di Biaggi per sentito dire per giunta da Meda!!
    Per me è peggio Rossi di carattere ma solo perché apprezzo le persone schiette anche se devono darmi del cretino !!!!

    RispondiElimina
  97. Scusate ma quando Gibernau ha corso con una NSR ufficiale? Gibernau ha corso con la RC211 ufficiale ex-Kato, moto con cui corse anche Biaggi, da ufficiale, nel 2005 con scarsi risultati.

    Biaggi le sue occasioni le ha avute, e più di una e più volte, ma i risultati sono quelli che sono (nemmeno tanto scarsi 4 mondiali più uno probabile).

    E poi la NSR affidate alle cure di Kanemoto non sarà stata ufficiale ma tanto scarsa non era, o siamo alle solite; quando vince è merito di Biaggi e quando perde (bandiere nere comprese) è colpa della moto?

    RispondiElimina
  98. Si vede che hai poca memoria storica..
    Quanto alle occasioni di Biaggi lasciamo stare moto private , a carburatori e nel 2005 chissa cosa è successo girava più lento nel 2005 con moto ufficiale che nel 2004 con moto privata!!
    Ma all'epoca la grande differenza la facevano le gomme..........

    RispondiElimina
  99. Guarda che anche Biaggi ha le sue colpe ed un anno (quello in cui vinse Roberts) fece pena sempre su Yamaha ufficiale..
    resta il fatto che al debutto vinse fece la pole ed il giro veloce con moto privata!!
    Certo la moto di Kanemoto non era un cesso ma manco il meglio in assoluto in termini di moto e di team!!
    Invece c'è chi ha sempre avuto il meglio del meglio negandolo ai compagni di squadra, per questo si giudica male....
    Oddio quest'anno a pari moto con Lorenzo le scoppole le ha prese!!

    RispondiElimina
  100. Motogio

    Gibernau ebbe la NSR 500 ufficiale coi colori Repsol di Doohan per parte del 1999 e per tutto il 2000 quando arrivo' pure Rossi. Se non te lo ricordi ti capisco: era sempre nelle retrovie.

    Nel 2003 lo sponsor Telefonica pagava per una moto standard e una ufficilae che era per Kato.
    Dopo la morte del giapponese venne fatta richiesta per avere ancora una moto ufficiale e darla a Gibernau.

    Nel 1998 Biaggi era in un team privato mentre in HRC c'era colui che aveva appena vinto 4 mondiali di fila. Bastava stesse zitto e buono per una stagione come ha fatto ad esempio Dovizioso.
    Quando arrivo' Rossi, Doohan non c'era piu', Criville e Okada non parevano uomini su cui puntare tutto e Gibernau non e' che avesse fatto sfracelli. C'era lo spazio per dare fiducia a Rossi.

    Non tutti i piloti si giocano bene le occasioni. Guarda Barros in HRC o lo stesso Biaggi nel 2005 o Dovizioso oggi che solo occasionalmente va come Pedrosa.
    Rossi in Honda ha vinto 3 mondiali in 4 stagioni non e' colpa sua se la Yamaha schiero' un cancello nel 2002, pero' quando ando' alla Yamaha lui, i risultati di Checa non mutarono.
    E Rossi vinse il mondiale. Io certe cose non le spiego certo con gli spot.

    RispondiElimina
  101. E comunque si torna sempre li': gran debutto di Biaggi e poi li' si e' fermato.
    Allora non mi sembra il caso di far passare l'eccezione per regola.

    RispondiElimina
  102. Vabbè sull'anno in HRC ci sarebbe da scrivere un libro. quest'anno la moto ce l'ha e forse vincerà il titolo!!

    RispondiElimina
  103. Appunto, dovreste essere contenti di come sta andando il campionato SBK quest'anno, anziché tirare in ballo cose successe 12 anni fa.

    RispondiElimina
  104. @Boa74

    Se non te lo ricordi ti capisco: era sempre nelle retrovie.

    Effettivamente non me lo ricordavo; mi ricordo di Gibernau quando correva con la Suzuki perché quando pioveva otteneva dei bei risultati ma del suo periodo alla Honda buio totale ;)

    Comunque ho controllato la lista dei piloti Honda del 1999 ma a parte Gibernau a chi poteva dare la NSR ufficiale? a "cavallo pazzo" Kocinski ?

    RispondiElimina
  105. Beh il Gibe era collaudatore da un po' e porto' in pista la V2 in quegli anni, ma poi la Honda che voleva con quel modello fare una moto per i privati lascio' perdere e mise Sete sulla moto rimasta libera dal ritiro di Doohan.
    Il primo anno ando' benino, il secondo no.
    Comunque fu una soluzione interna HRC.

    RispondiElimina
  106. Comunque a proposito di compagni scomodi, pure Max nei suoi anni in Aprilia non volle rotture di scatole interne.
    Chi c'era in Aprilia con Max? Ruggia, Bayle (che veniva dal cross) Boscoscuro.
    Nessun campione affermato e nessun concorrente diretto.
    Oggi chi ha in squadra? Il debuttante Camier che per inciso corre con i pezzi che Max non vuole piu' sulla sua moto perche' considerati logori.

    In questo nessun pilota che punta al massimo risultato e' diverso dagli altri.

    RispondiElimina
  107. Boa quello che dici sul compagno di SBK non so sia vero ma in 250 prese una moto che non aveva vinto nulla!!!!! Fino ad allora!!

    RispondiElimina
  108. Ma guarda che prima diventasse una superstar a me piaceva molto. Pero' bisogna ammettere che una volta diventato "vincente" si e' comportato come tutti. Non vedo il suo passato in Aprilia diverso da Doohan in HRC per dire.

    E' forse e' stato proprio quello il suo problema: che una volta diventato punto di riferimento di una Casa e aver vinto 4 mondiali non gli e' piaciuto dover aspettare ancora i gradi di ufficiale.
    Pero' le sue richieste per quanto legittime sono state inoltrate in maniera irritante, a mezzo stampa con parole dure.
    I giornali li leggono anche a Tokyo.

    RispondiElimina
  109. Bravo Boa. Barra diritta e capacità di argomentare entrando nel merito delel questioni, oltre all'indiscussa capacità divulgativa. Raramente sono in accordo coi vostri punti di vista, ma il metodo e l'onestà intellettuale sono indiscutibili.

    RispondiElimina