sabato 27 giugno 2009

STAVOLTA SI SALVA SOLO NicOE' (somatizzando)


Scrivo mentre ancora c'e' Fuorigiri in tv, ma la misura e' ormai colma.
Dopo mezz'ora di complimenti (meritati) per Rossi si scivola nell'esagerazione. Ma chiuso l'argomento "100 di questi giorni" Bobbiese comincia a sogghignare: si parla ora della salute di Stoner.
Sull'argomento abbiamo gia' espresso la nostra opinione nel post "Veleno per topi" e la vediamo in gran parte confermata.
Guido Meda ne parla in diretta dopo che Suppo gli ha comunicato che Stoner ancora non sta bene. Guido allora forse involontariamente ci conferma che l'ipotesi del nervosismo dell'australiano e' opera loro. Il commentatore piu' brutto del mondo dice CHIARAMENTE che a LORO pareva plausibile che fosse dovuto al nervoso. Ma vi sembra il caso di dire in diretta tv a 10 milioni di persone una cosa del genere cosi', a occhio? Sulla base delle chiacchere?? Non c'e' lo straccio di una cartella medica a confermarlo eppure ci marciano sopra. A fine trasmissione invece ce lo assicura Beltramo che l'ha saputo da uno della clinica mobile che pero' non lo ha ancora visitato. Ma cazzo diccelo DOPO la visita!
A prescindere che sia vero o meno rimango di stucco (e non e' un barbatrucco) che si vada a infangare la dignita' di una persona dipingendolo come un povero fesso senza prima i necessari accertamenti.
E' mai possibile che per loro la salute mentale e fisica di una persona dipenda solo dai risultati sportivi? In fondo Stoner sta quasi meglio quando guida. E' molto piu' plausibile ci sia dell'altro, no?
Mi viene in mente Gigi Sabani: gli dissero che era solo un po' stressato, mori' di infarto 2 ore dopo. Io rischiai la stessa cosa, ma e' un'altra storia.

Incredibile ma vero a giocare in contropiede e' NICO CEREGHINI, chi l'avrebbe mai detto?
Sara' per la sua natura di bastian contrario a oltranza o forse perche' c'e' il suo nemico Bobbiese che gongola, ma Nico tira fuori che Stoner comincio' a manifestare i primi sintomi dopo il Mugello (e vinse) e come precedente cita Roberts Sr. cui venne prima addebitato un malore da stress e si scopri' che era avvelenamento da cibo (!!!). Il Cereghini non crede sia solo nervosismo, che per lui a quei livelli non puo' arrivare.
Ne tiro fuori uno anch'io di esempio ancor piu' clamoroso anche se diverso. Criville bollato come finito dopo aver vinto il mondiale era invece epilettico; sticazzi.
Ecco allora cari pseudo giornalisti, prima di sputtanare la gente che sta male, se si parla di salute andiamoci piano. Senno' tra un po' prenderete per il culo i calvi perche' sottoposti a chemio...

Nota dolente per i piloti ospiti in tv che affondano il coltello e se ne dovrebbero vergognare.
Pasini si stende e poi perfidamente va a dire che "da Laguna non si e' piu' ripreso" che coraggio. Ci fossi stato io in studio avrei chiesto: "e come mai tu cadi sempre in terra hai dei problemi di impotenza?"
Melandri fa una gara di merda e da vero bastardo dichiara "il suo problemia son le 2 Yamaha la' davanti" (e qui si rivela lui una delle "gole profonde" di mediaset) poi ride "anche l'anno scorso il polso gli faceva male solo quando perdeva".
Macio "gola profonda" Melandri: ma vai a far dei bocchini va la'. E' trasparente che a ogni risultato di Stoner che non sia la vittoria apri bocca per dire cattiverie.
Anche li' Bobbiese fa la domanda sbagliata chiedendo cosa e' cambiato nella moto che lui conosce cosi' bene (si', da chiedere di modificare la posizione di guida a campionato finito).
Perche' non gli chiedi come mai lui qui l'anno scorso e' arrivato ultimo superato pure da Rossi che ci aveva messo un quarto d'ora a rialzare la moto rimasta pure danneggiata?
Stoner avra' pure problemi di vomito, ma certa gente fa proprio vomitare.

E poi insomma cosa ci sarebbe nella situazione di Stoner di cosi' grave da provocare simili disturbi per il solo nervosismo??
Non stiamo parlando di un pilota che commette errori clamorosi in pista (tesi su cui si reggevano le presunte crisi di Stoner l'anno scorso e di Gibernau nel 2005) ma anzi corre in condizioni proibitive per chiunque e va a podio, battuto solo dai 2 piloti Yamaha che sono fenomeni pure loro, ma hanno ANCHE una moto molto piu' competitiva.
Basta vedere come si muovevano le M1 in staccata e accelerazione: mai. E poi son gli altri che hanno l'elettronica che li tiene in piedi, ma ne parliamo piu' avanti di questo.
In altri tempi se Rossi pigliava 20" si diceva che lui era fortissimo e la moto davanti era di un altro pianeta. Che il regolamento era sbagliato e che "vorrei vedere a parita' di moto".
Ecco vorrei vedere anche io Rossi su una Ducati quest'anno.
E' che nessuno lo dice per rispetto della Casa italiana che la loro moto e' chiaramente inferiore.
Non ci fosse Stoner a tenere in piedi la baracca probabilmente se ne renderebbero conto tutti quanti, invece no.
Si cerca ancora la spiegazione piu' difficile, si cerca di capire perche' Stoner va forte e gli altri lottano a meta' gruppo quando va bene. Un 7° posto nelle prove libere per Hayden pare una bella notizia. Siamo sicuri che lo sia?
Non sara' che a far vomitare Stoner e' proprio la Ducati? Perche' il mirino si sposta sul pilota stavolta? Perche' nessuno parla delle prestazioni della Ducati?

Eppure la risposta non e' neanche tanto difficile.
Ducati passo' a Bridgestone perche' da Michelin non riusciva ad avere materiale adatto alla propria moto. Il motore portante con un semitraliccio davanti, il motore potente ma scorbutico come un 2 tempi la facevano scivolare e distruggere le gomme. Da quando la Bridgestone fa gomme anche per altri team competitivi la Ducati e' tornata a scuotere come un enorme vibratore ficcato nel culo dei suoi piloti. Come nel 2004 e' una moto da centro gruppo tenuta in piedi solo dal talento dei piloti (Capirossi quando andava e Stoner oggi) con la differenza che Loris quando era terzo gli dicevano bravo e a Stoner piegato in 2 dai crampi danno del fesso... e ha pure vinto un mondiale. Mah.

Osservando le immagini della Ducati non si puo' non vedere che ha dei problemi.
E' di traverso in frenata, alza la ruota posteriore molto piu' delle altre, bastava vedere la staccata della nuova variante di Assen, i piloti devono stare dritti coi freni tirati fino all'ultimo senno' si sdraiano, in accelerazione la ruota davanti non tocca terra mai.
Nel tratto dove la "esse" e' quasi dritta e si passa sui cordoli le Ducati erano le uniche che sbacchettavano fino alla curva successiva, nell'ultima chicane Stoner controsterzava come se stesse facendo cross.
Ma con tutte le volte che rompono il cazzo a Suppo, ma quando gli chiederanno quanto fa cacare la loro moto?
Riassumendo - la tesi mediaset e': Stoner va forte perche' e' forte la Ducati. E perche' gli altri van piano? Non si sa.
Mmmm mi pare lacunosa.
La tesi Gigler e': la Ducati le busca e Stoner ci mette una pezza quando puo'.
Del resto la Suzuki campo' per anni col talento di un certo Schwantz quando tutti riconoscevano che Honda e Yamaha erano meglio...
E' incredibile come Bobbiese & C siano ottusi o acuti osservatori a seconda della convenienza. Come quando chiedono a Dovizioso come mai e' caduto avvalorando la sua tesi che la moto ha dei problemi. E son pure contenti perche' Pedrosa e' caduto prima di lui. Si' ma era davanti.
Insomma i problemi tecnici sono veri quando si accaniscono sui nostri eroi, le gomme non van bene quando sono i nostri a non vincere.
Gli altri (Stoner, Pedrosa, Lorenzo, Elias, Vermeulen etc) non hanno scuse. Se arrivano dietro sono dei fermoni, se arrivano davanti hanno chissa' quale vantaggio.
Nota a parte: la gara ha avuto sviluppo identico al Qatar col primo che prende margine nei primi giri, il 2° cerca di rimediare a una cattiva partenza ma nel forzare finisce prima la gomma.
Il 2° in Qatar se la prese con le gomme non soddisfacenti ("queste le usavamo per spostare la moto nel paddock").
Il 2° ad Assen prima di rispondere alla domanda vuole fare i complimenti all'Eroe del Giorno (testuali parole).
I nomi dei piloti li sapete.

Insomma anche stavolta complimenti alla trasmissione, sono stati piu' tempo a parlar male di Stoner che del trionfo di Rossi. A Pasini, Simoncelli e Melandri che han deluso ad Assen invece vanno i complimenti di Fuorigiri. Sta a vedere che son piu' bravi loro di chi va sul podio della motogp.
Non oso immaginare quando Stoner cadra', fossi in lui andrei dal cassamortaro subito, chissa' non gli faccia lo sconto.

P.S. Spieghiamo la foto del post

Nico-Noe': e' l'unico che invita alla cautela sulle condizioni di Stoner e salva la troupe mediaset
Meda-Topo: una conferma
Reggio-Somaro: ignoranza allo stato puro, usa il dialetto quando le parole in italiano "non gli vengono"
Bobbiese-Oca: starnazza il piu' possibile per seminare zizzania come quando a Pernat chiede se si festeggiano le 100 vittorie di Vale o le 100 sconfitte di Capirossi (!!!)
Porta-Pecora: si adegua al motto "Stoner somatizza" senza palle stavolta
Beltramo-Maiale: devo spiegarlo?

ACHTUNG ACHTUNG!!

La notizia che Stoner ha rifiutato le cure mediche, diffusa dal sito SporcMerdaset (Guido Meda nel suo post), e' FALSA.
Dal QN apprendo che Stoner per tutto il week-end di Assen e gia' prima a Barcellona e' stato seguito dall'equipe della clinica mobile!!
In particolare dal Dott. Macchiagodena e dal fisioterapista Dante (Freddie).

Il Dott. Costa ha dichiarato:"Stoner soffre di una INFEZIONE GASTRO ENTERICA acuta dovuta a un batterio o un virus. Dobbiamo capire di cosa sia la colpa di questi continui cali fisici prima della trasferta americana"

Meda nel suo post aveva scritto:"Stoner è due persone insieme: una selvaggia, smanettona, coraggiosa, velocissima, rude e bizzosa. L'altra è tenera, sofferente, delicata e sensibile. La seconda sta un po' soverchiando la prima. Una visita, una medicina e tutto andrà a posto. Vederlo così è una sofferenza che Stoner non merita. Ma la sua ostinazione a rifiutare il medico merita 5."


L'esimio Dott. Randello invece sentenzia: "Meda per l'informazione e' un cancro"

Giudicate voi.

domenica 21 giugno 2009

VELENO PER TOPI


Simpatici si nasce ma antipatici ci si diventa, e pure in fretta. Ma nella vita capita sempre che qualcuno ti dica dove sbagli, se sbagli e se non si e' proprio stronzi ci si puo' correggere. Non sembra essere pero' il caso di GUIDO MEDA alle prese ancora una volta con le proteste di chi non ne puo' piu' delle sue telecronache che piu' che altro sono le "cronache di Rossi".
Mentre si sta attenuando appena appena l'onda emotiva del Vale nazionale rialzano la testa quelli che non sopportano le teste di mediaset. Quelli che il pessimo GIORGIO TERRUZZI defini' un gruppetto di frustrati tifosi di Biaggi. Ora io non sono mai stato tifoso di Biaggi, anzi Max l'ho sempre mal sopportato, eppure 'sti 4 ceffi di Cologno Monzese mi stanno sempre piu' sulle palle. Sono oggettivamente parziali, bugiardi e scarsamente professionali. Parziali l'abbiamo gia' detto, per loro esiste solo Rossi. Bugiardi perche' inventano notizie false. Scarsamente professionali perche' non trattano gli argomenti in maniera eticamente corretta ma col solo scopo di gasare il popolino del 46. Quelli che un giorno torneranno a seguire il calcio come avevano sempre fatto.


Qualche post fa un utente qui commentava che ci aveva provato a far ragionare Meda senza riuscirvi. Ho dato un occhio: e' verissimo, Meda pensa che al massimo ha solo messo piu' entusiasmo per Rossi che e' campione di suo e non perche' lo dicono loro. L'Orrendo poi sfida a dimostrare che lui non e' stato corretto. Perche'? Ce n'e' forse bisogno??? Non se ne rende conto? E allora eccomi qua io, caro il mio bel Topo Gigio e vediamo se avrai da dire "Ma cosa mi dici mai?" Vediamo se sono in grado di "circostanziare" come tu chiedi.E mi tocca farlo da qui, perche' il mio commento, a questo link http://grandprix.sportmediaset.it/wpmu/2009/06/14/dietro-quella-curva/ e che ripropongo piu' avanti, E' STATO CENSURATO dal sito sportmediaset. A proposito, togliete la scritta sport che con voi non ha niente a che fare.
Non sto a riportare tutta la caterva di stronzate che tu, Scorreggiani, Nico il Barbone, Sudore Beltramo e gli altri dementi avete diffuso in tv negli anni passati, sarebbe come picchiare uno che sta cagando.
Mi limito a "circonstanziare" le TUE parole, in un TUO post dove e' evidente la tua scarsa cultura sportiva mentre ignori le basi dell'etica giornalistica. E io che pensavo (speravo) fosse una cazzata detta da Bobbiese (altro buono fritto) per vivacizzare il soporifero dopogara. Soporifero perche' appiattito sull'idolatrazione di Rossi. Che alla fine ha fatto un sorpasso, straordinario finche' si vuole, ma pure sempre un sorpasso, non ha doppiato tutti.


Ecco il mio "scomodo" post:


da Boa74 il 20 Giu 2009 Replica
Il tuo commento è in attesa di moderazione.

“Ma, mentre Stoner ha una sensibilità che lo porta a stare male prima e dopo la gara, a dormire male, a somatizzare e anche a farlo sentire a volte incompreso nel suo reale genio” (G.Meda)
Quali prove hai Guido che la colica di Stoner fosse somatizzata? Poi chiediti perche’ mai solo i piu’ sfegatati tifosi di Rossi sopportano le tue telecronache.E come dimenticare che al Mugello Stoner stesso aveva battuto i 2 piloti Yamaha? Basta una gara a dire che “Lorenzo e’ diverso”? E quando si e’ spalmato a Jerez?
Sai cosa Guido, forse Stoner dovrebbe andare in TV a dirvi che e’ “Facile vincere con la Yamaha”, come faceva Rossi nel 2007.Ma per fortuna Casey si fa apprezzare perche’ queste cose non le fa e speriamo non cominci a farle.



Allora caro il mio "bel" (si fa per dire) Guido.
Non e' che Stoner ha dormito male perche' preoccupato o e' stato male prima e dopo la gara per la tensione nervosa.
Ha fatto una colica la notte, cosa che gli ha IMPEDITO di chiudere occhio. Dormi te se ci riesci. E chiaramente una gara dopo una notte passata a spruzzare merda e/o vomito non e' il massimo.
Ma immagino tu abbia intervistato il medico che ha visitato Stoner, il quale ti avra' dichiarato che un comune malessere FISICO come una colica fosse dovuto alla "tremenda pressione PSICOLOGICA" esercitata dal vostro Rossi. E' inutile che dai a Casey 9 in pagella e poi gli tiri la polpetta avvelenata di un guaio fisico causato dalla fragilita' mentale.
QUESTE SONO STRONZATE CHE VI SIETE INVENTATI VOI DI MEDIASET.


Voglio vedere te dopo una notte col cagone in quanto giri in pista rispetto alle tue capacita'. Vorrei proprio vedere se non pigli un secchio di secondi rispetto a quando stai bene.E invece Stoner arriva terzo, risultato incredibile, e fate i complimenti a Dovizioso "eeeh magari se c'era qualche giro in piu'" invece di dirgli che pure da malato Stoner gli da la paga.Il vostro massimo e' dirgli bravo e poi insinuare che non stava bene per "merito" del vostro eroe.
Ma come, ancora non l'avete capito che questo da quando corre in motogp ha vinto quanto Rossi, vi pare abbia bisogno di imparare a gestire la pressione??
Poi, come fa solitamente Rossi (manco originali siete) fate i complimenti allo sconfitto Lorenzo. Gia' ma i complimenti a Motegi dove ha battuto il vostro beniamino dov'erano? Ah si' avevate detto che adesso per lui eran guai perche' Rossi avrebbe reagito.
E a Le Mans? Invece di dire che Rossi ha fatto una pirlata vi siete inventati che la causa era una gomma che non c'e', l'intermedia. Si ma pure gli altri non l'hanno, e non sono caduti.
In Qatar il problema era la gomma non abbastanza dura come la voleva Rossi, al Mugello non era abbastanza morbida.
Per ogni gara che hanno vinto Lorenzo e Stoner NON AVETE MAI DATO MERITO AI PILOTI ma avete sempre accampato una scusa ad uso e consumo dei tifosi di Rossi.


Perche' voi non siete giornalisti, siete dei ruffiani leccaculo che hanno scelto di fare un programma per bimbiminkia tifosi "del Vale".
Una critica basata sui fatti non la accettate, come dimostra la mia censura (e immagino di tanti altri), in compenso se una fighetta posta "FORZA VALEEEEEE 46 FOREVER" eh quella cazzata la pubblicate.
Interessante.


E allora chiediti Guido, perche' le tue cronache le sopportano solo ed esclusivamente i tifosi di Rossi? Quelli piu' sfegatati pero', perche' i piu' moderati magari tifano il pilota che e' bravissimo, ma di te che sei solo un lecchino mal sopportano le continue cagate come "metti fuori il piedino valentino", "lo squalo tira fuori la pinna" (e dove l'aveva prima la pinna, nel culo?). E credimi sono tanti che tifano Rossi, lo ritengono il migliore e si vergognano per come lo sputtani.
Chiediti come mai dei 2 inviati ai box i tuoi fans adorano Beltramo mentre tutti gli altri che non hanno la bandana gialla sugli occhi adorano ALBERTO PORTA.

Alberto e' un giornalista, tu Meda sei uno scribacchino da fanzine. Come i tuoi colleghi Barbagianni Bargiggia o quel plasticoso di Brandi. Capaci di dire che loro no, non sono li' per porgere le chiappe al milan del loro padrone...
Ho circostanziato abbastanza? Forse era meglio se il mio commento veniva pubblicato, mi giravano meno i coglioni.






sabato 20 giugno 2009

2 COJxxI CON UNA FAVA


Questo week-end si corre probabilmente l'ultimo Gp d'Inghilterra di F1.
Detto cosi' fa un po' senso.
Il lungo tira e molla tra FIA e FOTA pare arrivato al termine con i Costruttori che vogliono varare una serie alternativa e la Federazione che li vuole addirittura denunciare per danni. Ma cosa e' successo?
In poche parole i team chiedono sempre piu' soldi al "cassiere" della Formula 1 Ecclestone. Detentore dei diritti tv, dei diritti del marchio F1 (tra un po' ce lo tolgono pure dalle tastiere se non lo paghiamo), e' lui che decide dove si corre, a che prezzo, quando, di giorno o di notte, chi va promosso dalla Gp2 e chi no.
Un po' troppo vi pare? Se poi consideriamo che questo despota dell'automobilismo e' addirittura il mediatore della trattativa siamo a posto.

Bernie infatti e' cosi' cattivo che non se lo inculerebbe nemmeno il diavolo e pare che nessun giornalista di quotidiani o di tg nazionali abbia capito che il tetto ai budget e' stato introdotto perche' lui, il nano malefico, piu' soldi ai team non ne vuol dare.
Cosi' alza la cornetta, chiama SadoMax Mosley e gli fa: "Ue' depravato, fai in modo che gli bastino i soldi".
E cosi' Mosley, con ancora il frustino piantato nel deretano, vara un regolamento demente, composto da 2 diversi regolamenti tecnici basati sullo sfondamento (fissazione la sua) o meno del budget che, ovviamente e' ridicolo. Equivale infatti a meno di un quinto di quanto spendono attualmente i Costruttori.

Non e' la prima volta che lo Zio Bernie fa cosi'.
Il caso piu' clamoroso fu il Gruppo C. Gli spettacolari Prototipi avevano attirato Costruttori e pubblico. Porsche, Jaguar, Mercedes, Peugeot, Nissan, Toyota e tante GT a contorno. Con una "mossa tiger" Ecclestone cambio' cosi' il regolamento: motori 3500cc aspirati, ovvero quelli delle F1.
Niente piu' fantasia, un tipo di motore unico che per essere vincente va riempito di soldi, come la F1 appunto. E cosi' a LeMans arrivarono motori Judd e Cosworth dismessi e perdenti con le monoposto e in F1 andarono (guardacaso) Peugeot, Mercedes, poi Toyota... Jaguar... Strano eh?

Oggi usa uno stratagemma simile: con un pretesto (costi, sicurezza, emorroidi, quel che volete) si fa un regolamento tecnico che costringa a reindirizzare gli investimenti.
Ok, i costi van diminuiti, ma qui i piccoli team son scomparsi da un pezzo. E a farli sparire e' stata proprio la FIA, chiedendo addirittura una fidejussione da 60 milioni. Oggi si chiede di far quasi tutto con 45 milioni anziche 2-300. Impossibile da un anno all'altro. Vuol dire ridimensionare intere strutture, personale, risorse, contratti gia' stipulati etc etc.

Inizialmente la FOTA concentra i suoi sforzi per cancellare le doppie regole: massima liberta' sotto i 45 mln, zero liberta' sopra. Ed e' giusto cancellarla anche perche' ci sono soluzioni che costano poco, rendono molto ma sono vietate attualmente. E forse il fondo della Brawn non e' del tutto estraneo. Per me e' un "assaggino" di cosa vuol dire poter fare una cosa o vietarla. Anche se e' solo un buco nel profilo estrattore.
Come dire: se sforate il budget siete condannati alla sconfitta.

Poi i Costruttori insistono per alzare il "budget cap", renderlo piu' compatibile con le proprie esigenze e qui a qualcuno si accende una lampadina. "Sta a vedere che ci stiamo fottendo coi nostri stessi piselli".
Si sa, nelle trattative se vuoi 50, devi cominciare a chiedere almeno 100. E cosi' tra i team emerge l'idea che SadoMax stia arrivando a dimezzare i budget per volonta' stessa delle squadre come compromesso a richieste davvero insensate. E il buonsenso finalmente emerge: "ma perche' non diamo un calcio nel culo a 'sti due fetentoni??"
Infatti l'ultima proposta del PornoNazi e' di mettere un limite ai budget di 100 mln, niente doppio regolamento e reintroduzione (da dietro immagino) del Patto della Concordia (che poi e' diamo piu' soldi alla Ferrari che senno' nessuno ci caga).

Ma chi la fa la F1? Per davvero intendo. La fanno i team, i piloti, gli sponsor e ... cacchio quelli li ha la FOTA!! Non sono 4 parrucconi che non sanno le regole che scrivono a farla, non e' un "non-alto" miliardario che detiene i diritti di una scrittina.
Chiamiamola pure "Formula Culo" ma alla fine noi vogliamo gli Alonso, gli Hamilton i Raikkonen (e pure Fisichella) sulle Ferrari, le McLaren & C e non Artemio Pipponi sulla "Boffice Racing".

Dai Montezemolo, diglielo chiaro, nel tuo pessimo inglese, che e' ora si tolgano dalle palle certi personaggi.
E non fare come al solito, accordandoti per i fatti tuoi, come quei sindacalisti che fanno baccano, poi pigliano l'aumentino fuori busta e fottono i colleghi.

P.S. e gia' che ci sei LCdM, tra i vari calci in culo danne pure uno a Colajanni che ci sta sulle palle. Grazie.

mercoledì 17 giugno 2009

TALENTO A PAGAMENTO


Ricordate il vecchio spot della Pirelli? "La potenza e' nulla senza controllo". Nelle corse sarebbe piu' appropriato dire che il talento e' nulla senza denaro.
Immagino molti di voi conoscano o abbiano provato sulla propria pelle cosa significhi. In questi giorni sta vivendo questa esperienza Mattia Pasini.
Quindici giorni fa vinceva il Gp d'Italia... sul bagnato... con un duello fantastico... battendo il campione in carica Ricciolino Limoncelli.

Eppure e' provvisoriamente a piedi per il piu' antisportivo dei motivi: il suo team non ha pagato le moto. L'Aprilia si riserva insomma il diritto di ritenzione come quando non hai pagato il meccanico e lui vi dice di tornare coi dindi. Tutto normale, pero'...
Pero' a me un po' i maroni girano. Non quanto a Pasini (per il quale manco faccio il tifo) ma per la situazione ruffiana che si e' venuta a creare.

L'anno scorso Limoncelli proprio al Mugello fa vedere che in curva va forte ma non ne ha in rettilineo e fra un "Dio bo.." e una qualche smadonnata (e mai nessuno che gli dica che le bestemmie non si dicono in tv) chiede la moto ufficiale. Manco a dirlo le tv come lo inquadrano non parlano d'altro. "Scandaloso" viene definito il trattamento tecnico riservano al nostro bel Parruccone. Che beninteso va forte, ma se il suo team e' privato gli viene data la moto privata, o no? Non c'e' nulla di scandaloso.
Che poi a ben guardare non era nemmeno tanto privata. Il team era Gilera, la moto era semi-ufficiale, cioe' sostegno dalla Casa (Gilera E' dell'Aprilia) ma moto meno evoluta di quelle marchiate Aprilia. Una situazione se vogliamo non proprio da reietto.
E senza problemi di budget.

Quest'anno invece uno che va altrettanto forte con una moto privata viene aiutato col "sequestro cautelativo" del mezzo. Ora non dico gli dovessero dare la moto ufficiale, pero' "Dio bo.." almeno chiudere un occhio o trovare un accordo invece di lasciarlo a piedi si poteva fare.
Ma questa e' la strategia Aprilia/Gilera. Del resto gia' nei confronti di Melandri e Poggiali abbiamo visto l'enorme sostegno garantito agli uni e il disinteresse per gli altri, come i privati Rolfo e Battaini che spesso mettevano in imbarazzo i giovanissimi campioncini designati al trionfo finale.
Non e' per fare dietrologia, ma la pura e semplice considerazione che certi risultati dei privati si traducono in moto ufficiale per alcuni e in... niente per altri. Il perche' chi lo sa boh?

Se poi scendiamo di livello gli aneddoti si sprecano, magari un'altra volta vi racconto la storia di un tizio che non fece in tempo a godersi la gloria che comincio' a firmar cambiali.
Speriamo solo che l'onnipresente Martinez salvi la stagione a Pasini, alla faccia di chi disprezza la presenza iberica nel motomondiale.

P.S. Attualmente Pasini ha qualche punto in piu' di Limoncelli.

Saluti

lunedì 15 giugno 2009

CHI VINCE FESTEGGIA, CHI PERDE... TESTA


Mentre i TG mediaset ci mandano in loop l'ultimo giro del gp di Catalunya, gli inviati ancora festeggiano. Pare che un trenino cantante "pe pee pepe pe pe" abbia girato tutta notte lungo la pista staccando un crono di 1.44 basso, non male!
In testa Reggiani ("fatemi stare davanti per una volta" aveva supplicato) quindi l'inseparabile Meda e via via tutti gli altri con Cereghini alle calcagna di Bobbiese perche' ancora non ha digerito lo scippo della conduzione del programma da lui inventato (Fuorigiri).
A chiudere Beltramo che, per i noti problemi di sudorazione, nessuno ha voluto davanti.

Parlando di cose piu' frivole e insignificanti, oggi al Montmelo' erano in programma i test della motogp. Questi i tempi al mattino:

01 Andrea Dovizioso 35 giri 1'42”230
02 Jorge Lorenzo 39 1'42”446
03 Casey Stoner 21 1'42”859
04 Chris Vermeulen 41 1'43”299
05 Loris Capirossi 41 1'43”306
06 Mika Kallio 44 1'43”393
07 Marco Melandri 45 1'43”506
08 Rabdy De Puniet 39 1'43”517
09 Sete Gibernau 14 1'43”819
10 Nicolò Canepa 44 1'43”950
11 Alex De Angelis 32 1'44”197
12 Toni Elias 34 1'44”271
13 Nicky Hayden 44 1'44”695
14 Gabor Talmacsi 21 1'45”355

Con Pedrosa ancora a pezzi e quindi assente, Stoner col sacchetto del vomito poi sostituito nel pomeriggio da una tubazione aeronautica collegata al finto serbatoio, quello illegale che la Ducati usa da anni ("ora posso vomitare mentre spalanco, fantastico!!" avrebbe confidato) e Rossi a letto. Non sappiamo con chi e non lo vogliamo sapere, ma pare Meda abbia abbandonato il trenino notturno con largo anticipo.

Questi invece i tempi del pomeriggio:

1. Dovizioso (Repsol-Honda) 1.42.230
2. Rossi (Fiat-Yamaha) 1.42.434
3. Lorenzo (Fiat-Yamaha) 1.42.446
4. Kallio (Pramac-Ducati) 1.42.637
5. Stoner (marlboro-Ducati) 1.42.763
6. Capirossi (Rizla-Suzuki) 1.43.188
7. De Puniet (LCR-Honda) 1.43.247
8. Vermeulen (Rizla-Suzuki) 1.43.299
9. De Angelis (San carlo-Honda) 1.43.360
10. Canepa (Pramac.Ducati) 1.43.391
11. Melandri (Hayate) 1.43.506
12. Elias (San carlo-Honda) 1.43.708
13. Gibernau (Guinea Ecuatoril-Ducati) 1.43.819
14. Hayden (Marlboro-Ducati) 1.44.157
15. Talmacsi (Scot-Honda) 1.45.056

Diversa e tanta carne al fuoco. Dovizioso (del quale alleghiamo una splendida foto) ha dominato provando il nuovo telaio. Le malelingue lo vorrebbero sviluppatore al posto di Pedrosa perche' davanti in classifica ma non fanno i conti con:
1. Dani ha firmato direttamente con Satana per avere l'HRC ai suoi piedi finche' campa
2. Quando trovano tutti i pezzi lego che lo compongono Pedrosa e' ancora un po' piu' veloce, ma come il celebre tonno e' piu' fragile di un grissino e quando cade fa sempre voli paurosi perche' piu' leggero dell'aria stessa.
Insomma un pilota fatto di lego e pieno di elio in sintesi.

Lavoro differenziato in Yamaha: Jorge provava la versione a carburatori con l'accensione a puntine mentre Rossi il motore del 2015 che avra' a disposizione da subito. Scherzi a parte Lorenzo ha fatto prove di elettronica sul motore attuale mentre Rossi ha provato la specifica che sara' in uso da quando i motori saranno contingentati. E a quanto pare van sempre uguale facendo gli stessi tempi.

Lavoro comparato pure in Ducati dove han provato il forcellone in alluminio, quello in carbonio e uno in marmo di carrara.
Stoner trova piu' stabilita' con quello in carbonio che pero' pare sia ancora troppo rigido e non da' sempre le giuste reazioni e fa consumare prima le gomme. Piu' "accomodante" con le coperture quello in alluminio che pero' risulta meno stabile. Verdetto finale: come tempi si equivalgono quindi magari verranno scelti in base alle piste. "Il migliore e' quello in marmo, peccato per il peso" ha aggiunto l'australiano.

Da notare che nei test c'erano pure alcune 250 giusto per vedere se Talmacsi riesce a tenerle dietro.

Saluti

P.S. al netto delle cazzate le notizie son cmq vere eh!

EPIC FAIL

NO COMMENT

okay poraccio, però gran figura di merda.....

video

domenica 14 giugno 2009

CI SONO UNO SPAGNOLO, UN AUSTRALIANO E UN ITALIANO...


Come nelle barzellette. Poi sapete come finisce no? Tra uno stereotipo e l'altro l'italiano (solitamente un napoletano) con una furbata lo mette in quel posto agli altri.

Il motomondiale 2009 non sara' una barzelletta e non servira' una furbata per assegnare il titolo, chiunque lo vinca. La situazione e' apparentemente pari per tutti e 3: 2 vittorie a testa, stessi punti, 2 di loro corrono con la stessa moto per lo stesso team, gomme uguali per tutti.


Ieri m'e' toccato di seguire Fuorigiri, perche' il mio collega si era gia' subito il "polemicone" su Simoncelli. Beh devo dire che quando vince Vale la trasmissione e' ben piu' godibile.
Una volta accertato che Rossi vince (e pure in maniera straordinaria c'e' da dire) quelli di mediaset si convincono che il mondo non sta finendo e gira ancora per il verso giusto, che non ci sono bari o inganni e che tutto va come deve andare.
Tant'e' che 2 anni fa su questa stessa pista ci fu una gara identica dove pero' l'italiano non riusci' a fregare il canguro e infatti si parlo' di... gomme ed elettronica... Vabbe' e' un'altra storia.

Eppure LUI sa chi e' il piu' forte. LUI e' un ex-pilota che la sa piu' lunga di tutti. Quanti mondiali ha vinto? Nessuno. Quante vittorie memorabili allora? Nessuna. Ma qualcosa avra' pur combinato??!! Si' e' stato l'unico a prendersi la briga di portare in pista la Laverda 6 cilindri...
Ma a LUI non basta. Nico Cereghini deve sempre rompere i coglioni a qualcuno e cosi', dopo aver dato fondo alla sua personale scorta di superlativi assoluti, ubriaco di entusiasmo ha prima sentenziato che "certe cose non le sa fare nessuno" (Pasini era in studio e avra' pensato che il duello con Simoncelli di 15gg fa se lo deve essere sognato!!) e poi ha cercato la polemica.
Ora a parte che se uno il sorpasso anziche' all'ultima curva lo fa al giro prima non e' che per forza va considerato un pirla e che certe cose si son viste SEMPRE quando ci sono piloti e mezzi che si equivalgono e non si sono mai sentite per le 4 vittorie degli altri 2 della barzelletta, mi dite che bisogno c'era di far polemica??

Prima e' partito con una sentenza che mi ha fatto cadere dal divano (sul quale mi ero appena seduto perche' all'ultimo giro si sta sempre tutti in piedi sopra di esso come ben sapete) perche' smentisce se stesso negli ultimi 2 anni e mezzo: "le 800 son piu' spettacolari perche' tutti le possono portare al limite e da li' nasce la bagarre"
Ora a parte il fatto che il "tutti" cereghiano son poi quei 2-3 piloti a gara, gli altri arrivano dopo un quarto d'ora. Ma poi non era proprio colpa delle 800 se c'era poco spettacolo?? O almeno cosi' diceva.
E allora cerca l'assist dei piloti che lo considerano come la striscia bianca: possibilmente evitala pero' se proprio devi fai finta che non ci sia.
A Pasini, Canepa e Guareschi chiede conferma tirando in ballo la 250. Caro Nico, le 250 han sui 120cv e ci sono praticamente 2 sole moto: le Aprilia/Gilera e le Honda ovvio sian tutti li'.
Le motogp 800 han pur sempre sui 200cv non e' che rispetto alle 990 siano dei giocattoli.
La sua sentenza cade nel silenzio assoluto. I 3 piloti non abboccano.

Non pago ci riprova: ci fa vedere per la 100esima volta il bellissimo sorpasso in staccata di Rossi al penultimo giro. Ok passa sulla riga bianca perche' Lorenzo (CHE E' DAVANTI) si sposta verso l'esterno ma non chiude del tutto. Ma che ti tira fuori il buon Nico? "Eeeh questo e' un sorpasso che potrebbe far nascere una polemica"
Perche'?
Dimmi perche'!!!!
Non si toccano, non si disturbano, sono dritti. I 3 piloti, con lo sguardo sgomento all'unisono dicono che non c'e' niente su cui far polemica. Pasini poi esagera "per me ci stava anche la sportellata" si cosi' tanto per non smentirsi.

Infine ecco che i nostri esperti di psicanalisi tirano fuori le solite pugnette: Stoner ha vomitato tutta notte? Sara un virus? Una intossicazione? L'aria condizionata e il caldo? Insomma ha una pancia e un culo come tutti no?
NO.
Per Bobbiese Stoner e' nervoso perche' sente la pressione. Eccerto se fai il 3° tempo a mezzo secondo dalla pole chi non vomiterebbe tutta la notte dal nervoso. Strano non si sia impiccato.
Ovviamente il piu' forte di tutti e' Rossi, ci mancherebbe: quando vince mette una enorme pressione psicologica agli altri e quando perde... anche perche' si incazza e gli altri avran paura a riprovare a vincere come venne detto in un servizio dopo Motegi.
Il termine di paragone e' ovviamente sempre e solo Gibernau: uno che non aveva vinto un fico secco prima di Rossi, non ha vinto un fico secco dopo, ma dicono sia diventato matto perche' ha perso il titolo, si si come no.

Onore a Rossi quindi per la gara e il sorpasso. Non scommetto su nessuno dei 3, ma scommetto che se la prossima la vince un altro pilota tireranno fuori chissa' quale motivazione. Tutto basta che non si dica che e' stato bravo, come bravo e' stato Rossi oggi.

P.S. Imprudenza, sempre.

SENZA VERGOGNA



Okay, prima che inizi la corsa della MotoGP scrivo due righe sulla telecronaca che ho sentito durante la 250cc.
Io ora… non so fino a che punto i nostri prodi di Mediaset siano volutamente faziosi e quando invece inizi realmente la demenza senile di tutta una troupe. È l’annosa questione del “ma ci sono o ci fanno?!”. Lo dico perché oggi effettivamente ho assistito ad uno spettacolo raccapricciante, degno quasi delle peggior telecronache di Carlo Zampa durante le partite della Roma.
La gara è stata relativamente tranquilla con il colpo di scena della caduta di Simoncelli nei primi giri. Siccome siamo in Spagna, e dati i precedenti del capelluto con i vari piloti spagnoli, cosa è successo? Il pubblico iberico ha esultato. APRITI CIELO! E così senti Meda che parla di antisportività, di GIORNALISTI SPAGNOLI CHE INDOTTRINANO I TIFOSI (ah perché secondo lui, parole testuali di testa di Alien: “prendo le difese di Simoncelli perchè per me al Mugello NON andava ammonito”),tanti vomitevoli discorsi benpensanti con tutti gli inviati che gridano allo scandalo della tifoseria spagnola. Insomma, per circa 30 secondi di esultanza delle tribune l’hanno menata per più o meno TUTTA la gara. Ora…io credo che ci voglia una faccia come il CULO (ora parlo alla Simoncelli perché quando ci vuole ci vuole) per NON ricordare (o non VOLER ricordare? Eh caro Meda?) Misano 2008, quando Stoner cade e tutto il popolo del 46 ad esultare manco fosse stato scorretto e/o avesse rubato qualcosa a qualcuno … e in quell’occasione anzi tutti glissarono sulla cosa facendo finta di niente e solo Alberto Porta disse giustamente in un collegamento “Rossi non ha bisogno di tifosi così, è una vergogna” e finì là. Con Meda che disse due parole e liquidò il discorso in 10 secondi. Oggi se ne parla per ¾ d’ora, quando invece sfugge una cosa importante: è caduto anche Locatelli, italiano anche lui, in Spagna anche lui, nelle prime posizioni anche lui e il pubblico NON ha esultato per la sua caduta, anzi l’hanno pure applaudito. Questo non fa pensare che forse, e dico forse, se Simoncelli sta sulle balle a tutti (tranne che ai tifosi di Rossi e Meda&co.) un motivo ci sarà? O è solo colpa dei giornalisti spagnoli che sono faziosi loro? Perché logicamente noi si che siam messi bene…

venerdì 12 giugno 2009

NON SEMPRE C'E' UN PERCHE'




Prima che si corra il Gp Catalano e finche' sono in tempo vorrei commentare un articolo visto in questi giorni su un altro blog decisamente piu' seguito.
Offre lo spunto per alcune considerazioni non tanto nello specifico del tema trattato, ma per come viene trattato che e' poi un po' il nostro pane.

L'articolo e' QUESTO
e chi lo scrive non e' un giornalista. Questo va detto perche' da quando esiste internet sembra che l'hobby preferito di tutti sia fingere di essere qualcos'altro... tristezza...

Cosi' trovi l'operaio che finge di avere un'impresa, il cameriere che si spaccia per ristoratore, il motociclista della domenica che dice di essere un pilota etc etc.
Un giornalista vero deve avere delle fonti, esibirle se necessario o perlomeno garantire di averle senza renderle pubbliche e il suo direttore si assume la responsabilita' della pubblicazione dell'articolo.
Ciononostante si leggono un sacco di sciocchezze, figurarsi quando non si hanno nemmeno questi "piccoli" obblighi.
E cosi' succede che un "analista programmatore" della Siemens (conoscete un lavoro che potenzialmente sia piu' noioso? Io no) appassionato certamente di moto CI SPIEGA perche' Stoner va forte e gli altri ducatisti no.

Boh, non mi pare ci sia tanto da discutere: va piu' forte perche' sa sfruttare meglio il mezzo, come tutti quelli che vanno piu' forte dei loro compagni.
Forse Barrichello ha vinto quanto Schumacher? No.
Forse Edwards ha vinto quanto Rossi? No.
E allora visto che gli altri Ducatisti sono 2 debuttanti (Canepa e Kallio), un Superbollito (Gibernau) e uno che ha vinto un titolo e son 3 anni che si chiede come diavolo ha fatto, non mi riesce capire dove starebbe il mistero.
E che dire degli ex-compagni di Stoner? Melandri va forte solo quando c'e' dell'acqua, Capirossi in 10 e passa anni di "classe regina" ha vinto meno di Stoner nel solo 2007.
Insomma e' un po' come chiedersi come mai Ibrahimovic fa piu' gol di Suazo...

Ma la cosa che piu' fa sorridere di questo articolo e' il pregiudizio dal quale si parte: se vince Tizio e' bravo, se vince Caio ...mmmmm... ci deve essere qualcosa di strano.
E' l'ennesimo tentativo (Meda si riproduce mediaticamente e senza rapporti sessuali per ovvi motivi) di ridurre il talento di un pilota a un trucco, un segreto, un qualcosa che lui fa e gli altri no, presupponendo ovviamente che il suo talento NON possa essere pari o superiore ai nostri eroi.
Non mi pare che quando Rossi vinse il Mondiale con la Yamaha nel 2004 e 2005 ci si chiedesse come mai lui vinceva mentre Edwards o Checa arrivavano merdesimi.
Ci si masturbava forse nel cercare un motivo riguardante l'elettronica (che gia' c'era)?
No, si diceva che "Rossi e' piu' bravo degli altri che portano la M1". Ma per Casey non vale evidentemente.

Eppure a volte non c'e' un perche', non c'e' una ragione tecnica se un altro va piu' forte di te. Lucchinelli ci ha messo 20 anni ad ammettere che Spencer era piu' forte di lui, ma sicuramente a se stesso lo aveva ammesso molto prima.
E' ovvio che quando uno vince non abbia molto da dire se non che tutto e' andato alla perfezione. E' altrettanto ovvio che chi arriva dietro cerchi un appiglio, un alibi. Niki Lauda diceva che i piloti quando perdono "aprono il libro delle scuse". Eccerto, perche' l'assetto non ti va bene quando vedi che quello davanti fa le curve e tu non lo tieni, la gomma scopri che e' sbagliata quando l'hai finita, che e' un po' come dire che forse dovevi frenare prima quando sei gia' nella sabbia.

Insomma sono le corse ad essere cosi', non c'e' sempre bisogno di una causa. Forse certa gente e' rimasta ferma al 2005/06 quando Rossi era un lustro che vinceva sempre e perdeva solo quando la moto si guastava o cadeva. E allora si' ci si chiedeva come avesse fatto Ukawa a batterlo a Welkom o come mai sul bagnato Gibernau andava di solito meglio.
Idem con patate pure per Doohan che fino a fine carriera arrivava dietro a Criville o Biaggi solo se cadeva o rompeva il motore (o se si correva in Spagna).
Questo perche' Doohan senza americani e Rossi senza gli attuali giovanotti semplicemente non avevano avversari degni, ma gente che ti vinceva una o due gare l'anno in occasioni particolari.

Oggi invece gli avversari all'altezza di Rossi ci sono, e puo' capitare che vincano...
... senza un perche'...


E SI COMINCIA...

Ed eccoci qua.
Finalmente, dopo averne parlato pure troppo, il mio socio ed io abbiamo deciso di aprire questo dannato blog.
Perche' dannato? Per il semplice fatto che sara' un blog cattivo, irriverente e politicamente scorretto... il piu' possibile e nei limiti della nostra (mal)educazione.
Questo vuole essere un blog di commento al mondo delle competizioni, cosi' come le viviamo da spettatori. Cioe' male.
In Italia il grosso dei diritti tv delle gare non vengono nemmeno presi in considerazione, resistono solo F1 e Motomondiale, quest'ultimo bistrattato da decenni. L'ultima tortura subita dalla massima competizione motociclistica si chiama mediaset. Come un boia assatanato, un uomo bruttissimo di nome meda vomita imperterrito le sue deliranti ed angoscianti teorie per convincere il popolo bue a tifare un solo pilota. E se non lo fai ti rende insopportabile anche solo seguire i gp.
Non bastasse questo si aggiunge una schiera di xxxxxxx che a fine gara si ingegna nel cercare di cambiare la realta'.
Come l'immaginario "MinVer" di orwelliana memoria questi cambiano la realta' storica delle corse ottenendo 2 reazioni ben distinte: bava alla bocca e sguardo adorante da qualcuno, diarrea vomito e qualche ictus in tutti gli altri.
In seguito scenderemo nel dettaglio della descrizione di simili aberrazioni. Vi basti sapere per ora che se il pilota X recupera 1 decimo e' "UN DECIMO!!!!!!! COMINCIA LA RIMONTA!!!!" mentre se ne perde 3 "ha solo perso 3 decimi, un niente, li riprende subito" anche se e' a 8" dal primo a 3 giri dalla fine...
Non risparmieremo nemmeno i piloti, quelli che vanno in tv a dire quanto sono bravi quelle 2 volte che arrivano nei primi 6 e che "non e' vero che sono finito" le altre 16 volte che prendo 3 secondi al giro.
Quelli che quando sono davanti hanno diritto di traiettoria anche se buttano fuori di proposito l'avversario e se sono dietro "il sorpasso ci sta" con il mezzo a cavallo del cordolo interno, puntando la tangente e colpendo da dietro chi sta veramente facendo la propria traiettoria.
Ce la prenderemo con chi non si fa la barba da 30 anni perche' si crede cosi' piu' figo e vissuto, spacciandosi per pilota nonostante ridicoli risultati in epoca pre-carbonio.
Ce la prenderemo con quei manager di piloti che vanno in tv a parlare "da neutrale" del proprio assistico che gli passa il 10% dell'ingaggio.
Ce la prenderemo con quegli inviati madidi di sudore che fanno domande scomode e insinuanti a uno e danno solo il microfono ad altri ringraziando per la disponibilita' "come sempre gentilissimo" manco gli altri lo avessero mandato dove merita.
Ce la prenderemo con chi si inventa le cose di sana pianta (serbatoi nel traliccio, cilindrata irregolare) dicendo a 10 milioni di telespettatori che "i cattivi" hanno un mezzo irregolare e "i buoni" seguono le regole, anche quando e' palesemente falso. Magari chiedessero altrettanto pubblicamente scusa. MAI.

Insomma ce la prenderemo con tutti quelli che hanno trasformato il motociclismo da uno sport magari di nicchia ma che potevi seguire con la massima tranquillita' a uno sport che somiglia sempre piu' al calcio. Al peggio del calcio.

Saluti