martedì 11 marzo 2014

La Luna, il dito, e il bus de cul



Come molti sapranno, o staranno ancora cercando di capire, la stagione che andrà per avviarsi vedrà una nuova categoria nella MotoGp: la Open.
Cos'è? Beh praticamente dopo il fallimento della CRT che girava a 3" dalle Gp, han fatto un nuovo regolamento dove corrono delle Gp... con dei vantaggi. A patto utilizzino una centralina con software approvato dalla Dorna e in cui la Marelli riscrive tutti i codici proposti dai concorrenti. Da qui il nome "Open... Source".

Il problema però è che le Open hanno un regolamento che va contro tutte le regole scritte finora. Mentre le moto "Factory" vedono una ulteriore diminuzione del numero di motori e dei litri di benzina, le nuove moto vanno esattamente nella direzione opposta. Le Case schierano solo 5 motori, punzonati a inizio stagione e perciò privi di qualsivoglia sviluppo durante la stagione e appena 20 litri di benzina. Per contenere i costi ci dicevano. Già e le moto economiche invece avranno 24 litri e potranno presentare 12 motori quando pare loro e quindi svilupparli... per contenere i costi s'intende.
Ciliegina sulla torta: le Open possono essere schierate anche dai team ufficiali! La Ducati lo fa, la Yamaha ha noleggiato i motori ufficiali della scorsa stagione e cosa ti inventa allora la Dorna? La Factory2, ovvio, coglioni noi a non averci pensato prima! In base ai risultati, anche se fortuiti, la Dorna limiterà i motori con un nuovo conteggio e i litri passeranno da 24 a 22.5. In pratica han creato una categoria che non DEVE vincere o il concorrente cambia classe. Una follia.

A questo punto l'appassionato cerca conforto nella competenza (eh?) e nell'imparzialità (eeehh??) dei giornalisti. Loro sì che bastonano (il cane).
http://gpone.com/paoloscalera/2014/03/07/le-regole-della-motogp-una-sfida-aperta-perche-e-sbagliato-puntare-lindice-verso-la-luna-e-guardare-solo-il-dito/
Ecco allora un bel pezzo di Paolo Scalera, dal quale ti aspetti che non abbia peli sulla lingua e metta le cose nel giusto verso. Già.
Invece  si lancia in una accorata difesa del "povero" Carmelo Ezpeleta che, essendo troppo potente, è vittima di ricatti dalle Case. Ehm forse è stato sbagliato aggettivo?
Scalera riesce nel difficile compito di contraddirsi nello stesso periodo, questa, scrivetela con la bomboletta sul portone del garage:
Prendersela con il regolamento però è sbagliato.
Il problema è che nel motomondiale si punta l’indice verso la luna ma poi tutti guardano l’indice.
Il vero nodo non viene mai affrontato, ma che dico, solo sfiorato. Perché il dramma, quello vero, non è il regolamento, per quanto esso sia scritto male.
Ciò che è catastrofico è la gestione del campionato.




Chiaro no? Il regolamento non ha colpe, è SOLO scritto male, che in verità sarebbe l'unica colpa possibile di un regolamento avere buchi e lacune. La colpa "sarebbe" della gestione del campionato che... è la stessa che scrive il regolamento. Quindi la Dorna a sua volta comandata con "troppo potere" da Carmelo Ezpeleta. Perchè la Federazione non conta un cazzo e si deve prendere tutta la responsabilità lui.
Insomma se gli Ebrei si fosse suicidati tutti, Hitler non avrebbe scatenato la loro persecuzione, colpa loro!
La responsabilità di Ezpeleta è così pesante che per difendersi deve dire cose come "la Honda minacci pure di andare in Superbike tanto si troverà sempre me di fronte" segue risata satanica.

La colpa quindi per Scalera sarebbe di quel piagnone di team manager, quello che
E poco conta se il team manager che piange ha parcheggiata nel recinto VIP una Ferrari 458, una Porsche RS od una Audi R8: piangerà sempre per chiedere più denaro o maggiore attenzione per il nome che rappresenta.



Eccerto perchè se il team manager vendesse l'auto da 150.000 euro non avrebbe problemi a reperire 20.000.000 per finanziarsi la stagione, se poi manda la moglie a battere magari può pure fare a meno dello sponsor.
Colpo di genio finale, la soluzione: una associazione dei team. Una riga sotto dopo averne attribuito la responsabilità di chiedere solo soldi.

Mah, alla fine non so se noi stiamo guardando il dito o la Luna, quel che è certo è che certi giornalisti tengono più al pass che allo sport per cui lo ottengono e probabilmente il dito lo tengono al caldo in un posto dove i raggi lunari non possono arrivare.

venerdì 7 febbraio 2014

LA SOLITA MINESTRA... zuppa di sanchio

http://video.sky.it/sport/motori/test_motogp_il_commento_di_mauro_sanchini/v187683.vid

Ci risiamo.
Comincia la stagione MotoGp e ricominciano le solite cose. Ricomincia Dovizioso a dire che la Ducati andava cambiata ma non così e cosà e comunque lui, come fosse prima, non gli interessa nemmeno.
Si ricomincia coi soliti annunci, le solite balle.
Cambiare televisione non ha giovato alla MotoGp. Chi si aspettava chissà quale cambio di registro avrà già notato che Sanchini non è meglio di Meda quanto a leccatine. Del resto, da abbonato Sky quale sono, è da un pezzo che mi sono accorto che in quelle 24 ore di sport del loro tg perpetuo, ammassano cazzate per riempire gli spazi e che puntano sempre e solo sul personaggio attira tifosi.
Ce l'ho con Rossi? No, ce l'ho in generale. Seguo (ahimè) pure il tennis e a sentire loro pare che giochi soltanto un campione (Federer) che fa sempre giocate eccezionali anche quando il punto lo fa l'avversario.

E come da copione i test di Sepang sono stati l'occasione per annunciare quanto veloce sia Rossi, evitando accuratamente di dire che da anni questi sono test e non Gp. Posso capire che una volta ci si cascasse, ma dopo gli ultimi 3 anni di roboanti cronache su fantomatici recuperi e distacchi dimezzati sia con Ducati che resurrezioni con Yamaha, come si fa?
A tal proposito eccovi un link:
http://www.derapate.it/articolo/motogp-test-sepang-2013-risultati-ultima-giornata-di-prove-pedrosa-e-marquez-dominano-foto/44695/
Prove dominate da Honda, si diceva, ma Rossi c'è, è lì a un decimo da Lorenzo. Già e quante volte lo avete visto giocarsi il podio coi 3 spagnoli? Poche.
Certo che se uno poi guarda il primo giorno di prove a Sepang toh! Trova lo stesso distacco pure quest'anno. Coincidenze?

Eppure Sanchini si riempie le mutande di entusiasmo perchè "Rossi è sempre stato tra il primo, secondo e terzo posto". No è stato 2 giorni secondo e uno quarto. Ma per fortuna ci sono delle belle domande: "perchè Valentino va così forte?" e qui vengono giù i controsoffitti. Il Sanchio ci mostra ralenty di Rossi che sta appeso alla moto. Ma dico: Marquez, Pedrosa, Stoner li avete mai visti come guidano? Girano il manubrio gli altri?
Ma solo Rossi è capace di adattarsi a qualsiasi moto e giù un elenco che parte dalla 125, passa per la 500 e finisce con le Bridgestone "Che avevano messo in difficoltà i vecchi piloti, ricordate Gibernau?" Si ci ricordiamo che si era già ritirato quando Rossi nel 2008 passò alle Bridgestone, comunque fa niente vai pure avanti. Ma mentre la giornalista sbava alle parole del Sanchio non si cita un altro esempio di grande adattabilità del pesarese: la Ducati. Che memoria, eh?
Comunque ho smesso di guardare il video alla domanda: "ma il ginocchio tocca? E se tocca: perchè?"
E poi siamo noi i competentoni...

Ma soprattutto, come mai Lorenzo, con tempi (intesi come best lap) simili a Rossi, è scontento? Perchè lo spagnolo parla di problemi e l'italiano è felicissimo di essere andato sotto i 2 minuti seppure una sola volta nella sua vita?
Beh le cose potrebbero essere due: o Rossi si è messo ad andare veramente forte o Lorenzo si è messo ad andare piano.
Ce ne è però una terza: Lorenzo va piano e Rossi va come lo scorso anno. Del resto la differenza fra i due è simile ai test dello scorso anno però sul passo Lorenzo è sceso dal 2.01 molto più spesso di Rossi seppur lamentando problemi. Un aiutino ce lo da un confronto fra la simulazione di gara fatta da Marquez e da Rossi, cosa non fatta da Lorenzo e Pedrosa il 3° giorno.
Mentre il campione in carica è "abbastanza soddisfatto", il "9 titoli" è carichissimo e dice che il suo long run non è stato poi così male.
Marc ha fatto 18 giri consecutivi andando anche sotto i 2 minuti, cosa che Rossi ha fatto in un giro isolato dopo un tentativo di 2 giri in 2.00.2 e 2.00.4. Poi anche lui ha girato a lungo con 15 giri. Per correttezza ho tolto il 2.06 e ne rimangono 14 che ho sovrapposto ai primi 14 dei 18 del pilota HRC.

http://resources.motogp.com/files/testresults/MotoGP_Test__Sepang_analysis_3.pdf?version=1391681751

Risultato? Beh considerando che lo scorso anno in 20 giri Rossi prese 10" io non sarei così contento come una Pasqua. In 14 giri ha preso più di 13". E mentre Marquez in circa metà dei giri è stato a meno di 1" dal suo miglior tempo, da qualifica diciamo, Rossi è stato invece a oltre 1" e mezzo. Insomma né più e né meno di quanto accadeva nel recente passato.
Ma certo immagino che questi, invece che dati, siano solo rosicate. Molto più importante sapere se il ginocchio tocca.
E se tocca, perchè tocca?