martedì 26 settembre 2017

LA FRATTURA DEL CA...MPIONE



"E' un Rossi davvero redivivo quello che sta per cogliere l'ennesimo trionfo, non solo di una vita, ma anche oltre la vita! Che si può dire, Sanchio,che non sia già stato detto di un campione eterno come Valentino?"
"Ah niente Guido; quando uno è forte da vivo è forte anche da morto"
"Sembra ieri quando abbiamo fatto la telecronaca a reti unificate su tutti i canali sky per i funerali di Stato di Valentino, seguiti da 46 giorni di lutto Mondiale. E invece adesso è qui, grazie ai progressi della scienza..."
"E alla sua voglia di correre!"
"Bravo! Grazie alla sua voglia di correre ha sconfitto la morte per tornare a cercare quel decimo titolo che manca da XX anni. Cosa ci riserverà ancora in futuro?"

Già. Cosa?
No perchè quello andato in scena lo scorso weekend ad Aragon non è mica tanto lontano. Ogni volta che si pensa male avviene il peggio. Sembra che certi personaggi non si pongano nemmeno il limite della vergogna. Piuttosto spengono il cervello, smettono di ragionare e si buttano a pesce sul clamore in una infinita corsa a chi scrive la più bella agiografia, il reportage più commovente, la leccata più esilarante. Una volta le faceva il solo Dottor Costa che già faceva pietà di suo. Ora pare un dilettante.

La frattura della gamba di Rossi ha tenuto banco su giornali e tv per 3 settimane in cui l'unica cosa che si è capita è che non aveva capito un cazzo nessuno dalla sera stessa dell'incidente fino a 2 giorni prima del Gp. Da un Graziano Rossi incapace di dire più di "Gli fa male la gamba forse è rotta", alle lastre fatte ore dopo per colpa di uno stivale e poi forse rubate, a che pro non si sa. L'operazione nel cuore della notte e poi subito a casa.
Ecco già lì la cosa puzzava e non di disinfettante: cosa ci fa uno con una doppia frattura scomposta a casa il giorno dopo l'intervento? Ma che adesso si sistema in day hospital una cosa del genere?

Dopo la beffa delle lastre "rubate" all'ospedale di Ancona per mettere in rete cose poi definite false, pure la Yamaha non ci ha capito un cazzo. Ma Rossi si è fatto male davvero o no? A Misano nessun sostituto, per Aragon viene invece convocato Van der Mark perchè la riabilitazione di Rossi non è veloce come previsto. Previsto un miracolo? Era quindi considerato "normale" un rientro così a breve? Strano. Il pilota risponde con ben 2 giorni di prove a Misano. Fatemi capire: il team convoca un pilota mentre il titolare gira tranquillamente? Ma vi siete scambiati almeno i numeri di telefono per dirvi le cose?
Ma solo all'arrivo di Rossi nel circuito spagnolo si evidenzia tutta la messa in scena nonostante il tentativo goffo ed arrogante di qualche giornalista capace solo di insultare chi non la pensa come lui.
Valentino infatti cammina spesso senza stampella, sale e scende le scale mettendo la suddetta stampella sottobraccio perchè non sa come usarla...


...sale in sella rimanendo col peso di tutto il corpo sulla gamba che "dovrebbe" avere una frattura scomposta a tibia e perone...


...si ravana nelle mutande in piedi sulla moto come quando aveva 2 gambe sane, rito irrinunciabile evidentemente...


...e infine festeggia la prima fila dopo aver sfiorato la pole con una bella penna

Sarebbe questo il comportamento di uno che soffre le pene dell'inferno ogni volta che poggia un piede in terra?
Mi trovo quindi a dover scegliere tra un recupero che ha del miracoloso dove un osso si salda in un paio di settimane passate a casa o pensare che forse l'infortunio non era così grave come ci hanno raccontato. Questo nonostante prima del Gp invece di spiegare come funziona una forcella o le gomme, abbiano fatto vedere come funzionano le ossa autorigeneranti di Rossi con tanto di computer grafica.
Perplessità espresse anche dai medici che ad Aragon gli han dato l'ok per correre e le cui dichiarazioni sono state riportate solo dai media spagnoli. Non certo i nostri dove invece è considerato sacrilego anche solo pensare che Rossi non si fosse fatto male. Io non credo ai miracoli di Gesù Cristo, figuriamoci quelli di un pilota.

Ma ammesso e non concesso che Rossi si sia veramente rotto tibia e perone con frattura scomposta e non avesse invece una piccola frattura composta, decisamente più in linea coi tempi di recupero e i segni... assenti sul corpo, ma vi pare che fosse dolorante o che l'infortunio fosse invalidante?
Insomma un pilota in apparenza piuttosto sano e che infatti non ha lamentato dolori nemmeno dopo la gara deve davvero essere glorificato quando per anni ci avete detto in tv che "Se corre vuol dire che sta bene"?
Allora dove starebbe l'impresa? Che un pilota che cammina e appoggia la gamba senza problemi riesce a correre in moto?
Piuttosto: se va così forte da rotto, come mai va uguale da sano?

E allora aveva ragione Disgraziano "Gli fa male la gamba FORSE è rotta"


mercoledì 9 agosto 2017

L'INGANNEVOLE BRUNO

E' incredibile come la menzogna si diffonda assai più rapidamente della verità. Se non avessi titolato "l'eco delle balle" l'ultimo post, sarebbe il titolo perfetto per questo.
Ora so già che c'è qualcuno che per insultarmi mi dipinge come uno con la verità in tasca, ma io piuttosto mi sorprendo di come certa gente non veda oltre il proprio naso perchè accecata dal tifo.
Io posso pure capire che tra gli addetti ai lavori "veri" (cioè piloti e i loro team) sia consuetudine pararsi il culo in tutte la maniere. Si dice infatti "chi vince festeggia e chi perde spiega" non a caso.
Non va affatto bene quando chi guarda le cose da fuori, come me, noi e pure quelli che son pagati per farlo, si appiattisce sulle versioni di parte e non analizza le cose per come sono andate. Ecco rispetto a questi qua sì, ho la verità in tasca. Magari qualche soldo in meno perchè le balle pagano bene.

Dunque cos'è successo a Brno domenica? A sentire e leggere ciò che hanno scritto i giornalisti sportivi italiani Marc Marquez ha vinto d'astuzia e grazie a un trucchetto, una "trappola" come ha scritto la gazzetta.
Io che non capisco un cazzo ho solo visto che andava più forte degli altri. Quindi risulta senz'altro più interessante analizzare la corsa per come l'hanno vita "LORO" che sono espertoni, profffessionals e soprattutto non sono complottisti. Ehm anche se qualche dubbio mi viene che le loro scuse siano parecchio più costruite di chi teorizza la Terra piatta.

A Brno l'asfalto è bagnato ma non zuppo, si parte con gomme rain anche in timore di un nuovo temporale. Marquez però monta le rain Soft, più efficaci sotto l'acqua, molto meno con asfalto umido. E che si asciugherà presto lo si vede già al giro di ricognizione. Pronti via, con Lorenzo al comando e Marquez che già nel 2° giro viene passato in tromba da tutti. Resiste fino a metà passaggio a Rossi e Dovizioso poi viene passato anche da Vinales, Zarco, Crutchlow, Pedrosa, Petrucci e Aleix Espargarò. Evidentemente la Soft molla subito. Ci spiegheranno invece poi che fa parte di un complicato piano d'attacco. Vabbè.
Marquez salta sulla moto da asciutto e riprende la corsa segnando subito ottimi parziali, via via si fermano anche gli altri tranne 3 piloti: Rossi che conduce evitando di farsi tamponare da Zarco e Dovizioso. I 2 italiani si fermeranno alla fine del 5° giro, Zarco invece quello successivo dopo... che Marquez lo ha sverniciato.
Ecco bastano questi 6 giri a spiegare la gara di Brno: Marquez costretto al rientro anticipato per una scelta sbagliata in griglia va subito forte e in pratica aiuta la scelta di tutti tranne 3. Siccome uno di quei 3 è l'eroe di tutti bisogna inventarsi un qualcosa di losco.

La teoria lanciata su Sky e ripresa da TUTTI i quotidiani, siti web, cialtroni di vario genere, fino all'ultimo ubriacone al bar è: "Marquez ha rallentato apposta per non farsi seguire ai box"

No dico, seriamente?
E' il caldo?
Calo di zuccheri?
Sole accecante?
Coma etilico?

Intanto mi piacerebbe sapere come poteva "nascondersi" Marquez dalle telecamere e dal rilevamento dei tempi che in questo caso hanno dato lo spunto agli altri. Di solito è un outsider a fermarsi per primo, ma vedere il leader del Mondiale farlo e segnare i tempi è molto più sicuro.
Secondo: c'era proprio bisogno di farsi passare anche da Crutchlow ed Espargarò o magari aveva paura che Petrucci avvertisse l'amico Rossi?
Terzo: "lasciar passare" gli altri non comporta un'ulteriore perdita di tempo? A che pro?
Quarto: ma soprattutto, se Marquez si ferma al 2° giro e va forte con le slick, ma per quale cazzo di motivo Rossi e Dovizioso si fermano ben TRE giri dopo? Roba che se aspettavano un altro solo giro Marquez li passava in pista.

Questa presunta strategia ingannevole mi ricorda tanto la "trappola" di Webber in F1 che rientrò con un cerchio rotto e al muretto Ferrari pensarono bene di fermare Alonso che così rimase intruppato a perdere il Mondiale. C'è gente che ancora ci crede e gli rode. Era il 2010.
Così anche questa balla viene ripetuta dopo i test con Rossi che dichiara "ho riguardato la gara e Marquez ha fatto il furbo". No Marquez è andato più forte tant'è che al 7° giro, al netto di tutti i pit stop Marquez fa  1.57.6, Rossi 1.58.9 e fatica a passare una KTM. Il giro dopo MM in 1.57.4, Rossi 1.58.1.
E pure nel cambio moto si trovano secondi preziosi: Zarco si fermerà un giro DOPO Rossi e Dovizioso eppure non esce lontano. Fra giro di rientro e primo con le slick partendo dai box ci ballano oltre 4" a favore del francese. Anche questo a casa mia è tempo perso.
Posso capire però perchè Dovizioso non sia entrato al momento giusto visto quel che è successo a Lorenzo. Lo spagnolo stava andando benissimo ma quando rientra al box ci mancava solo trovasse i meccanici in pausa pranzo: uno litiga col cavalletto, l'altro va a prendere l'avviatore al Brico più vicino, un altro fa il set up sul momento, roba che si vede fra i dilettanti, sì ma proprio quelli allo sbaraglio!

Eppure ...


Per qualcuno è colpa di Lorenzo se la Ducati non era pronta quando rientra al momento giusto mentre è colpa del team Yamaha se Rossi rimane in pista a girare.

Ora ditemi voi se son io quello che si inventa i complotti o i giornalisti che sparano a tutta pagina la versione di UN solo pilota che si presume abbia le simpatie di tutti gli spettatori. A maggior conferma mi son visto la gara su BT Sports e lì si meravigliano non che Marquez si fermi subito, ma che gli altri continuino a girare! A metà del 3° giro dicono che dovrebbero mandare subito il messaggio sul cruscotto e al 4° si stupiscono che Dovizioso e Rossi regalino un altro giro di vantaggio a Marquez. Perchè rallentamento voluto o meno, il tempo per rimediare c'era e se quel tempo l'han perso non è certo colpa di Marquez. Anzi il suo essere "pioniere" nel cambio moto era indicativo. Al 3° giro (primo con le slick) già al secondo intertempo guadagna 2" sulla testa della corsa. DUE SECONDI in un solo tratto di pista. C'era tutto il tempo per avvisare i piloti anche con la tabella dal muretto. E infatti entro il 4° giro erano tutti a cambiare moto.

Invece i G.I. Joe (Giornalisti Italiani) di Sky preferiscono preparare la dichiarazione di Rossi tipo "E' vero secondo te Valentino che Marquez ha rallentato per non essere seguito ai box?" E cosa vuoi che ti risponda? "No sono io che ho continuato a girare come un coglione"? Ovvio "Eh Marquez ha fatto il furbetto". Pronti! Si impacchetta il tutto e Marquez ha vinto perchè ha fatto il furbo come se non fosse stato il più veloce in quasi tutta la gara e gli altri avessero volato con le slick appena usciti dai box. Insomma tutta la gara riassunta in una stronzata dei giornalisti che Rossi ha colto come un assist per il suo alibi. Invece la domanda giusta era: e perchè Vinales invece si è fermato prima, ti era dietro e ti è arrivato davanti? Troppo scomoda vero profffessionals?

Perchè appunto tanti altri si son fermati prima di Rossi e dopo il cambio moto gli erano davanti. 13 per la precisione e solo Zarco si è fermato dopo. Questi sono i FATTI non congetture. Cos'è si son messi tutti d'accordo di ingannare lui solo?? Non è più semplice dire che Rossi ha cannato il momento di rientrare e Marquez invece ci ha preso senza inventarsi tattiche suicide? E' così difficile prendere atto che nel cambio moto Rossi e Dovizioso han perso la bellezza di 12 posizioni? Più che una furbata di Marquez mi sembra una coglionata dei primi 3 poi giunti al traguardo 4°, 6° e 12°.


Forse qualcuno vuole ripetere l'esperienza di Sepang 2015 con conferenze stampa sulle furbate di Marquez?
Per me va bene.