venerdì 12 maggio 2017

L'ECO delle BALLE

Quanto sono interpretabili i numeri?
Il matematico direbbe mai.
L'ingegnere risponderebbe "dipende".
Il giornalista probabilmente affermerebbe "...eh?!"

Dev'essere per questo che la gara MotoGp di Jerez è stata spacciata per gara anomala quando invece pare proprio la prima gara "normale" della stagione. E attenzione perchè anche la parola "normale" si presta a diverse interpretazioni.



Secondo Meda infatti significa "ortodossa", "uguale a quella degli altri" anche se in realtà non tutti usavano la Hard davanti. E quando non usa una gomma "normale" ha forse quella "speciale"? Bah! Chi lo capisce è bravo e chi cerca di capirlo non ha un cazzo da fare.

Ma cosa è successo allora di così anormale in questa gara?
Niente, ha vinto Pedrosa e come solito se vince lui si parla di altro. Sono arrivato a un punto che quasi mi dispiace quando il primo è Dani perchè ho la certezza che ci sarà polemica su altro e lo spagnolo verrà derubricato ad incidente di percorso.
Una gara dominata in modo imperioso, in testa dal primo all'ultimo giro dopo aver siglato la pole. Ma pure qui qualcuno deve ricamarci sopra. Zamagni da un bel 5 in pagella a Marquez che ha seguito il compagno durante le qualifiche. Peccato che il miglior tempo siglato da Marc sia stato fatto senza nessuno davanti e dopo una bella imbarcata che gli ha sicuramente fatto perdere la pole. E poi: se merita un 5 il secondo tempo, gli altri che fanno? Vanno a casa?

Comunque per me non è stata una brutta gara anche se non ci sono stati sorpassi per la prima posizione. Dani ha avuto il compagno alle calcagna per tutta la corsa, spesso a meno di un secondo e poteva anche finire diversamente.
Dietro il duo Honda HRC si segnalano la fantastica rimonta a suon di sorpassi del sempre più concreto Zarco e quella altrettanto bella ma più lunga di Jorge Lorenzo che finirà sul podio davanti al francese.
A proposito del podio di Jorge, qualcuno ha voluto in telecronaca segnalare che alla 4° corsa con la Ducati c'era riuscito anche Rossi. Ma ci sono 2 piccole differenze: Rossi era 5° a Le Mans prima che l'incidente fra Pedrosa e Simoncelli portasse all'infortunio dello spagnolo e alla penalità per l'italiano. Altrimenti col cazzo che Rossi andava a podio, mentre Lorenzo non ha rubato nulla e non ha avuto regali.
Seconda cosa: proprio perchè lo ha segnalato Meda (chi l'avrebbe mai detto eh?) vorrei far notare che nessuno si è esentato dal tirare merda a Lorenzo per le gare precedenti, me compreso. 
Su Rossi invece sto ancora aspettando che qualcuno lo critichi pubblicamente per i 2 anni in Ducati ricoperta a sua volta di merda e giudicata colpevole del biennio infausto.

E quindi? Cosa c'è di anormale? La prestazione deludente della Yamaha con Vinales solo e Rossi addirittura 10°. Colpa delle gomme ci han detto. Già ma fino a che punto? Perchè su alcune cose posso anche essere d'accordo ma su altre proprio no.
Che le Michelin non siano in grado di coprire una gara senza alzare i tempi è un dato assodato. A parte il Qatar bagnato dalla pioggia poco prima del via, sia in Argentina che in Texas i tempi visti in gara sono stati più alti di 1" o anche 1" e mezzo. Un esempio? Marquez che ha vinto tutti i Gp disputati ad Austin ha fatto un solo giro di pochissimo sotto il 2.05 quando nelle prove ne faceva più consecutivi sul 2.04 e nemmeno alto. Lo stesso era accaduto in Argentina. Questo vale un po' per tutti tranne che per Vale, per il quale Meda si è inventato una strana teoria: il passo di Rossi non è il tempo che fa con più continuità ma è un giro a casaccio, preso da vari intertempi e che per magia, determinazione, gran lavoro ai box + animale da gara diventa il tempo fatto per 20 giri consecutivi. E addirittura può limare qualche decimo mentre gli altri perdono 1" immagino per essersi grattati gli zebedei l'intero fine settimana. Il tutto grazie ad un set up fatto al volo dopo il warm up e prove scandalose.
Plausibile vero? Probabilmente sì se fai la telecronaca da Milano guardando un televisore come un telespettatore qualunque che non ha diritto di criticarti dal divano.

Invece a Jerez non è accaduto ed è perciò strano ed inspiegabile che chi non è andato mai meglio di 6° nelle libere, con addirittura 16° e 12° tempo il venerdì, poi sia arrivato 10° esattamente come nel Warm Up dopo aver a lungo lottato con Dovizioso e Vinales per la 5° piazza. Nel contempo ha vinto stranamente chi ha dominato quasi ogni sessione. 
Forse certa gente è abituata al calcio e a pensare che poi basta un rimpallo fortunato per cambiare il risultato.
In pratica la gara di Jerez è stata la prima della stagione a non avere l'ormai famoso "Milagro del Domingo" e i giornalai impazziscono all'idea che un miracolo non sia consuetudine.




Ma quello che mi fa un po' girare le palle è che anche qualche addetto ai lavori butti benzina sul fuoco bollando come inspiegabile una prestazione invece in linea con quanto visto nelle prove giocando con tempi e numeri. Ma soprattutto mentendo.
Maio Meregalli dice che nel warm up Vinales ha fatto ottimi tempi (vero) e che la differenza di temperatura fra il mattino del warm up e la gara non era poi così determinante (mmm..). Per la cronaca parliamo di un innalzamento da 23° a 41°. Alla faccia! Ma per lui non giustifica il calo prestazionale. Eppure in Fp4 con il caldo era andato molto più piano.
Da notare che lo scorso anno si erano detti così bravi a far lavorare le gomme di Rossi con un aumento di 21° (da 19° a 40°) in una gara dove erano rimasti sulle tele in 20 (VENTI). Invece domenica pare che solo un pilota si sia lamentato della gomma posteriore. Vi lascio indovinare chi...
Ma secondo Meregalli Vinales aveva fatto anche ottime FP4 al sabato pomeriggio con 40° e ben 21 giri sul 40.1 di passo. 
Questa è una balla: NON E' VERO.

Di giri cronometrati Vinales in Fp4 ne ha fatti solo 9 (NOVE) e di 1.40.1 ne ha fatto uno solo. Tutto il resto sui tempi da gara e quindi anche oltre 1'41" per la bellezza del 16° (SEDICESIMO) tempo.
Belle FP4 complimenti vivissimi! Chissà come gli sarà sfuggita la vittoria con un passo così. Forse anche per Vinales si applica il metodo "Rossi-meda" dove il miglior giro diventa il passo anche se fatto una sola volta. Il Passo Unico insomma. Lo fai una volta e poi se è venuto bene lo cloni e vai in automatico.
Ma nella realtà, cioè le cose che accadono veramente e non quelle che raccontano od omettono per indottrinare i tifosi, Vinales è stato veloce col fresco della domenica mattina come tanti altri ma molto più lento con 40° di asfalto il pomeriggio precedente nell'ultima sessione del sabato prima delle qualifiche.
In pratica con condizioni identiche a quelle della gara ha fatto i tempi più alti poi fatti anche in gara, mentre con l'asfalto meno caldo è andato più forte... come poi tutti gli altri. Anzi esattamente come tutti gli altri.
E' un po' comodo prendere i tempi del warm up di un solo pilota e dire che la gara è stata strana mentendo sui tempi fatti col caldo come se gli altri non avessero subito la stessa alterazione della prestazione. Si sono forse alzati solo i tempi di Vinales? NO.
Anche gli altri piloti da Warm Up a gara hanno alzato i tempi: Lorenzo aveva fatto lo stesso tempo di Vinales eppure in gara girava in 40. alto per poi andare oltre 1'41" dal 12° giro. Forse per Lorenzo non vale? 
Marquez aveva fatto diversi 1'39" nelle Fp4 eppure in gara era dal 40 e mezzo in su con tempi più alti anche del modesto tempo del warm up più fresco. Per lui non è strano che sia andato più piano??
Riassumendo sono andati TUTTI più piano. Anche Rossi stavolta, e pure Vinales.

E questo dovrebbe essere "normale"... o "ortodosso" se preferite. Eppure per quelli di Sky è più facile teorizzare che la Yamaha 2017 è meno efficace se la pista è stretta, fa caldo e l'asfalto è lucido. Ma io aggiungerei anche se è bruttina; la moto si spaventa e non rende.
Questo perchè Zarco con la vecchia moto è andato meglio. Già, ma aveva le gomme medie, non la dura davanti e lo stesso Rossi aveva ammesso che con quella gomma dovevano rifare il set up.
La Yamaha ha scelto per la gara una gomma che col caldo non andava bene nelle Fp4, poi han visto che erano velocissimi nel warm up col fresco e han pensato di utilizzarla in gara dove però le condizioni sono tornate ad essere quelle delle Fp4 e non erano a posto con la Hard e sono riemersi problemi e tempi alti.
Tirare in ballo chi ha fatto una scelta diversa, come Tech3 con le gomme Medium, non mi sembra molto corretto, soprattutto perchè viene usato per giustificare problemi della moto e non per dire che qualcuno non ha fatto la scelta migliore. Come fai a dare la colpa alle gomme o alla moto se hai usato uno pneumatico diverso con cui non andavi? Come fai a dire che è strano aver avuto un comportamento dalla gomma diverso quando è diversa la gomma stessa??

Sulla Gazzetta ci han messo solo 2 giorni per arrivare a chiederlo a Taramasso della Michelin.
E meno male che han messo il chip per segnalare le gomme montate dai piloti in tempo reale.
O tempo "normale".

martedì 11 aprile 2017

L'IMPORTATE E' CREDER..GLI

Se qualcuno ancora crede che il monogomma Michelin e la stessa MotoGp siano chiari e trasparenti forse è meglio che si dedichi al ben più veritiero wrestling.
Chi non ci crede avrà avuto l'ennesima conferma di come gli interessi di concorrenti, tv, dorna e compagnia cantante, siano in grado di trasformare un evento sportivo in un colossale casino.

In Argentina avrebbe dovuto debuttare una nuova gomma anteriore battezzata "70" ma ancora non si sa che fine abbia fatto. In 3 giorni di dirette e chiesto a tutti di questa gomma, dai team manager ai responsabili Michelin fino a un calzolaio locale pero' non c'è stato verso di dare una versione non solo definitiva ma persino credibile alla faccenda.
Partiamo con un passo indietro come Lorenzo: all'indomani del Gp del Qatar il Mago G, capotecnico di Rossi svela che

 "Stiamo andando meglio, iniziamo a capire di più che cosa fare, solo che per il momento la Michelin non ci segue. Però in Argentina, dove dovrebbero portare una gomma più rigida, mi aspetto che le cose vadano meglio. E anche ad Austin. Sono molto curioso di vedere che cosa accadrà nelle prossime gare"

Ora vedete un po' voi se vi pare normale. Non è la Michelin che annuncia una nuova gomma, bensì Galbusera che la anticipa, lui sa già che ce ne sarà una voluta dal suo pilota. Perchè Michelin non li segue, PERO' in Argentina la musica cambia. Ma non dovrebbe essere sopra le parti il gommista unico? Perchè un fornitore dovrebbe "seguire" un pilota in particolare? Perchè quel "però in Argentina..." auspica che le cose cambino? Forse la Michelin ha deciso di esaudire i desideri di un pilota o è un problema comune? Benissimo. Ma perchè Taramasso proprio a Losail disse che solo Rossi si era lamentato?
Che poi a ben vedere non era neanche la gomma giudicata troppo morbida nata diciamo "spontaneamente". La gomma 2017 sarebbe dovuta essere quella dell'ultimo Gp 2016 a Valencia ma venne fatta una carcassa meno rigida a causa dei problemi di chattering riscontrati nientemeno che da Yamaha nei test PRIVATI svolti a Sepang subito dopo quelli collettivi di Valencia.
E poi dicono che la M1 è la moto che sfrutta meglio le gomme... Per forza! Gliele fanno su misura e all'occorrenza!! Se serve in un modo in una pista e in un altro su un circuito diverso non c'è problema: Yamaha ordina e Michelin esegue. Provassero a farle secondo la Ducati e poi vediamo come va la M1.
E infatti la "nuova" gomma più rigida altro non sarebbe che un ritorno alla gomma di Valencia 2016...


Diversi giorni dopo la Michelin nell'annunciare le gomme non fa inizialmente menzione di questa nuova specifica. Vuoi vedere che la danno solo a Rossi e Galbusera per farci le aiuole? Poi viene fuori che sì, ci sarà questa gomma, in 3 esemplari con cui fare almeno 5 giri cronometrati per valutarla.
PER TUTTO IL VENERDI' si parla di questa "70" e chi ha fatto o deve ancora fare i giri di valutazione.
Poi si arriva al sabato e cambia tutto: la gomma non c'è, non c'è mai stata, è bloccata in dogana. Intanto i piloti han chiesto di non usarla perchè avvantaggia Rossi. La fortissima Fazione di Andorra ha fatto sentire la sua voce attraverso i fratelli Espargarò e il cattiverrimo Marc Marquez. Salvo poi dire che la gomma sarebbe stata gradita anche dallo stesso Marquez.

Ma non è finita qui. Perchè più di un team dice di averla usata. I giornalisti vanno nel panico. "Ma no, non era quella si sono confusi" "Iannone? No beh lui si deve essere confuso con la posteriore". Ok siamo d'accordo che Iannone e Crutchlow non sono dei luminari, ma sapranno distinguere una gomma anteriore da una posteriore no? Poi senti Cecchinello e dicono di più i suoi silenzi imbarazzati e le sue pause imbarazzanti mentre cerca affannosamente di non dire che la gomma ce l'avevano e l'han pure usata.
Quanto al Patto di Andorra vien fuori che da regolamento non ci possono essere più di 3 specifiche e la "70" sarebbe una quarta mentre viene smentito fermamente che il problema fosse Rossi, assente dalla riunione.
Un regolamento che Michelin dovrebbe conoscere. Possibile se ne rendano conto solo al sabato??

Da tutta questa confusione però escono delle certezze oltre ai dubbi.
Intanto è evidente che alcuni si aspettano un occhio di riguardo dalla Michelin, quindi finiamola con le frasi fatte tipo "le gomme sono uguali per tutti", "le gomme son tutte tonde e nere" e "non ci sono più le mezze stagioni".
Altra certezza è che ci sono team che già sanno che gomme verranno portate prima che l'annunci la Michelin e guardacaso si tratta di modifiche a richiesta.
Non meno importante il fatto che le gomme alla fine risultano in un numero e in una distribuzione piuttosto fumosa e non alla luce del Sole. Come è possibile che sia stata usata una gomma ufficialmente ferma in dogana da giorni?
Per me la gomma c'era, ha fatto schifo un po' a tutti e allora avran pensato: sta a vedere che hanno aumentato il lotto solo per infilarci un gommino per Rossi.
Perchè è vero che una carcassa più rigida la volevano anche i piloti Honda, ma non con mescola Soft che invece era l'unica disponibile. Cosa curiosa visto che a Rio Hondo han sempre portato mescole più dure per la gara. Quindi la 70 Soft a chi è venuta in mente?

Poi vedi la gara e lascio la parola alla Spadini



Evidentemente alla nuova arrivata non devono aver spiegato "le basi" del commento alle gare. Per dirla alla Beltramo (in un video dei suoi che non linko per ovvi motivi) "Per Rossi i miracoli sono normali" del resto l'aveva detto lui dopo i test che serviva un miracolo e quindi, "normalmente" l'ha fatto. Peccato che Paolone in diretta sia stato preso "normalmente" dal panico e cercasse tra i suoi appunti una cazzata qualsiasi da dire come il Ministro Padoan imitato da Crozza.
Involontariamente dice pure che STAVOLTA non è merito del gommino perchè fermo in dogana. E le altre volte invece?
Il merito sarebbe nell'aver messo insieme i dettagli da tutte le prove. Peccato che fino al warm up fosse in alto mare (12°) con 2 intermedi fatti con un assetto e altri due con un altro. E a quanto ne so i set up non si fanno per esclusione, sempre la domenica pomeriggio, sempre in griglia, sempre senza fare giri di prova, sempre senza fare dei buoni tempi e sempre facendo il miracolo della domenica.

Considerando però da quante migliaia di anni, miliardi di esseri umani credono alla religione e visto che li fanno pure Santi in base ai miracoli beh quasi quasi è più facile credere che una notizia non sia Vera ma Beltrama.