lunedì 26 settembre 2016

IL FATTORE M..DA



Lo so che comincio spesso così, però mi sarei anche rotto il cazzo. Non è ammissibile, visto che purtroppo non è impossibile, che il Motomondiale versi in queste condizioni. Passi l'ignoranza dei media che si divertono a fare clip insulse, passi il telecronista un po' ducatista quando gli pare che tifa da 20 anni un pilota e fa finta di no, passi la casa di riposo spacciata per parterre di espertoni, ma al netto di tutto questo schifo, la MotoGp è o non è la categoria motociclistica di punta?
Non so, chiedo, perchè io una categoria NON di punta che non ha le gomme per fare le gare non la vedo. E siamo messi così dal 2013, ultimo anno in cui le gomme duravano fino alla fine e nessuno se ne lamentava.
Oggi cosa abbiamo invece?

Vedo piloti atterriti che non sanno che gomma usare dopo 2 giorni che provano... solo le gomme. Indecisi come se piovesse a intermittenza. Oggi non guardano se piove o no come una volta, guardano se c'è anche una sola nuvola. Ostaggi di uno o due gradi in più o in meno. A sentirli pare che si passi dall'era glaciale al caldo tropicale, poi guardi i dati e trovi che a Jerez le gomme scivolavano con 40° di asfalto ritenuto troppo caldo mentre ad Aragon con 38° scivolavano per il troppo freddo! Ma allora queste gomme van bene solo se ci sono 39° precisi?? Poi però dopo le gare li senti tutti dire che scivolavano qui e là ma "la Michelin sta facendo un buon lavoro". Tolto il microfono da davanti al naso poi vanno a lamentarsi nelle sedi ritenute più opportune di una gomma che ha perso i pezzi.

Perchè qui mica stiamo parlando di gommini o dietrologia, io mi riferisco solo ed unicamente ai dati di fatto che sono: cadute a raffica in tutte le sessioni, roba che con le Michelin son caduti più in 14 week end che in tutto il monogomma Bridgestone, e difetti di costruzione gravi. Gravissimi.
Ci sono gomme che han perso pezzi grandi come monete, battistrada che si sono staccati, carcasse aperte come banane, gomme che girano sul cerchio. Ma cazzo voi avevate mai sentito dal 2002 (primo anno di ritorno ai 4 tempi) di gomme che si girano nei cerchi?? Una roba che se ti capita è perchè come minimo hai il cerchio rotto e se ce l'hai a posto lo romperai in testa a chi ti ha montato le gomme. Ma stiamo scherzando? Pare di sì perchè il pirla che han messo lì come PR per le tv ti elenca i difetti come se fossero cose normali.
E vogliamo parlare dell'assistenza? Praticamente vince sempre chi ignora i consigli della Michelin! A Brno han vinto le Rain Hard, a Misano e in Austria ha vinto l'anteriore Soft come in Texas, ad Aragon quello che montava 2 Hard. Praticamente conviene montare la gomma sconsigliata all'ultimo momento in griglia!

Confidare nel giornalismo poi è come buttarsi dal 5° piano e pretendere di non farsi un cazzo. Fra tifosi camuffati e sedicenti esperti c'è la desolazione più totale. Ho visto un minuto di tv dove un imbecille di cui ignoravo l'esistenza prima viene invitato a spiegare come è fatta una gomma (sia mai che qualcuno non lo sappia a casa...) e poi ti viene a raccontare che "Michelin non ha dati e ogni pista richiede una mescola diversa".

MA
COSA
CAZZO
STAI
DICENDO?
3...2...1...
IDIOTA!

A sentire certa gente pare che la Michelin fosse una fabbrica di insaccati che si è buttata nella produzione di gomme da corsa così perchè non aveva un cazzo da fare.
- Presidente, con tutti 'sti vegani la mortadella non tira più come una volta
- Mmmm... mi lasci pensare. E se facessimo delle gomme da moto invece?
- Da mangiare?
- No per la MotoGp!
- Genio!

Si ignora bellamente che i francesi abbiano fatto gomme per ogni categoria motoristica e con successo, adesso tornano nel Motomondiale e sono diventati dei fessi? Ma perchè nessuno va a fare le domandine giuste? Paura di perdere il pass? Perchè nessuno chiede il perchè dei continui cambi di carcasse e mescole e perchè la stessa gomma un giorno va e quello dopo è da scartare? Come mai son partiti dal fare i record nel deserto del Qatar e adesso non vanno in temperatura con quasi 40° di asfalto? Come mai la Dorna pubblicizza gli 8 vincitori diversi e a parte i primi 3 del campionato si tratta sempre e comunque di vittorie venute fuori dalle gomme?
Perchè la Ducati in Austria dava 1" a tutti e per la gara sono arrivate nuove gomme che invece han ridotto il distacco a un paio di decimi?
Sarebbe anche ora di finirla di far finta che tutto sia molto bello e casuale. Anche perchè a Misano nessuno si aspettava un Pedrosa così veloce e lì sì che si sono accorti che aveva vinto per la gomma. Però ad Aragon la gomma è andata in pezzi a lui e alle Ducati. Guarda un po' che caso strano.

La Michelin sta portando delle gomme di merda, questa è la verità e nessuno lo dice per paura di continuare ad averle solo di merda e non una di quelle buone a rotazione. Anzi per completezza di informazione riportiamo il pensiero (unico) del "telecronista un po' ducatista" che ovviamente è di parere contrario a prescindere:

"Ho sempre difeso la Michelin e continueró a farlo quando verrà bersagliata senza alcun motivo da complottari tristi, paraesperti livorosi, gente influenzabile, pessimisti, professionisti del malumore(1). Chi dice che Michelin favorisce Rossi. Poi quando Rossi perde allora favorisce Marquez. Poi se va bene la Ducati favorisce la Ducati, ma se va male la Ducati boicottano la Ducati. Lorenzo sarebbe uno che è boicottato da metà mondiale senza considerare che un uomo r la sua squadra possono pure avere problemi loro(2). Bene, il risultato di Honda ieri e lo svolgimento del weekend mi mette nella nuova condizione di essere fortemente critico con Michelin, ma non perchè io abbia deciso di dare ascolto alle (cretine) ragioni complottare(3). Anzi, la vittoria di Marquez e la gomma in pezzi di Pedrosa sono la prova che non c'è stata nessuna ridicola intenzionalità, ma errore umano semmai, di studio, di assemblaggio, di costruzione. Non lo so, ma sono errori che vanno corretti quanto prima. Pirro ha avuto l'anteriore in pezzi sabato mattina e quella gomma doveva essere ritirata. In gara i problemi,oltre a Pedrosa, li hanno avuti analoghi anche Dovizioso, Petrucci e chissà chi altri. Honda e Ducati fanno lavorare molto la gomma davanti, ma Michelin lo deve mettere nel conto. Un cammino di apprendimento per Michelin, essendo al primo anno, è sacrosanto e le prestazioni delle gomme quanto a tempi sul giro sono straordinarie(4). Ma sull'argomento questo mondiale ha bisogno di cominciare a trovare stabilità, È ora, perchè non si possa dire che il risultato (di Pedrosa ad esempio) è influenzato dalle gomme e perchè un battistrada che si stacca puó essere pericoloso per la salute dei piloti; e più casi ci sono - come ad Aragon - più è pericoloso. Infine anche per non dare la stura a chi parla perchè ha la lingua in bocca. C'era chi pronosticava una vittoria a mani basse del titolo da parte di Valentino Rossi e invece lo ha praticamente vinto Marquez.(5) Allora adesso si pensa che Michelin favorisca Marquez. Nelle prime posizioni del mondiale ci sono semplicemente i migliori, che sarebbero lì anche con gomme Goodyear, Toyo o Vredestein. Peró Ducati e Honda (lato del box di Pedrosa) possono avere da ridire. E se lo fanno hanno ragione. Michelin: siete bravi, bravissimi, vi abbiamo sempre difesi sui casi ioslati ed eclatanti. Quando il caos è comunej, per il bene del nostro sport, fare finta di niente non si puó"

Proviamo a ribattere punto su punto:

1. Sempre difeso Michelin? Non mi pare che nel 2007 avesse questa strenua difesa. E poi basta offendere chi non la pensa come te Guido. Io non sono triste, semplicemente vedo gomme in pezzi e tante cadute. Oggettivamente la Michelin sta facendo schifo e la cosa non influenza la mia serenità. Triste sei tu quando vuoi fare il simpatico e non lo sei a nessuno (Top Gear??)

2. Se Yamaha ha confermato in blocco la squadra e Lorenzo è l'unico ad andarsene, poi vedi che da 3 vittorie e 2 secondi posti in 6 gare passa a fare solo 3 podi e nessuna vittoria nelle successive 8 un sospetto ti viene. Poi se pure tu dici "problemi loro" i problemi ci sono o no?

3. Ma sei normale? Se sei critico tu è giusto, se siamo critici noi siamo cretini? Ma che sei? Il depositario della Verità Universale? Ma cagati addosso.

4. No. Michelin non è la prima volta che fa gomme per motogp e lo faceva in regime di concorrenza con tanto di gomme da tempo (e pure consegnate espresse ehm ehm) ad Aragon, come a Jerez e in tante altre gare i tempi di gara sono stati più alti e le cadute fin troppe. Negarlo è assurdo.

5. Parla per te e i tuoi seguaci visto che i presunti favoritismi per Marquez li vedono appunto i tifosi gialli. Quanto a Rossi sarà un caso ma è l'unico cui non è mai andata in pezzi una gomma, ha sempre migliorato in gara i tempi fatti nelle prove e ha vinto le 2 gare dove altri 20 piloti erano sulle tele.
Certo si tratta di una straordinaria coincidenza.

Come quella che ha fatto di te un giornalista che si occupa di moto.
Perchè una ragione sensata ancora non la trovo.


giovedì 18 agosto 2016

FANTASMI E FANTASIE

Il Mondo della MotoGp diventa ogni gara sempre più spirituale. In senso letterale. Non bastavano le analisi psicologiche al posto di quelle tecniche, ora invece di chiedere conto a personaggi viventi si parla apertamente di... fantasmi.
Del resto quando in studio hai un elemento come Beltramo mica vorrai parlare di moto!

La storica doppietta della Ducati in Austria parte da lontano, dai test dove mancava solo la Honda e dominati dalle moto bolognesi. Disgraziatamente la Ducati, per motivi che non si conoscono, ha portato un turista australiano e gli ha dato persino una moto per andare a spasso. Per una settimana abbondante l'odio dei giornalisti si è riversato su questo intruso. Al fine di minimizzarne le gesta si è esaltato il risultato dei piloti titolari dimenticando che il loro miglior crono era stato fatto con le gomme morbide che il "disturbatore" ha montato solo per un giro dove stava facendo il miglior tempo prima di cadere. Che con le dure avesse un passo impressionante è finito nel dimenticatoio.

E' per questo che la vittoria di Iannone è stata salutata come una liberazione. Beltramo fa il gesto del "cheppalle" a ricordare che Stoner era stato l'ultimo a vincere su Ducati e aggiunge "Meno male che non ha vinto Stoner!". Seguono commenti simili a quelli che avevano accompagnato test e pre-gara: Stoner non serve a niente, il suo contributo alla causa Ducati è ZERO.
Strano che queste cose le dica la stessa gente che qualche anno fa attribuì una sporadica vittoria in Superbike di Crutchlow a un giretto di Rossi a Brno con la R1 (e 1" più lento dell'inglese). Adesso invece che c'è l'unico collaudatore ex-Campione del Mondo a Bologna non serve a un cazzo.
Anzi viene considerato un "fantasma" che aleggia nel box, ma Stoner è lì in carne ed ossa nel box Ducati, nei giorni scorsi ha girato con quella stessa moto per provare cose nuove. Ma allora chi ha abbracciato Dall'Igna? Un ventilatore?

Il secondo fanstasma è Jorge Lorenzo.
Per Sky semplicemente non esiste. Parlano della classifica e contano solo i punti di Marquez e Rossi. Piuttosto che nominarlo dicono in generale "le Yamaha" oppure parlano del solo Rossi. La cosa prende le sembianze di una commedia degli equivoci quando in studio parlano della Ducati che punta al titolo già dal prossimo anno e gli ospiti insistono a dire che bastano questi piloti per vincere, "Peccato vada via Iannone", "Meno male che rimane Dovizioso!", già ma che arriva il Campione del Mondo in carica no eh? Anzi sta a vedere che sarà un problema...
Tuttavia si augura Beltramo che la Ducati possa essere ancora competitiva, più di Honda ma meno di Yamaha, altra Casa italianissima evidentemente.
Ve l'immaginate sentire quelli della F1 parlare di una Ferrari che sperano più competitiva della Red Bull ma meno della Mercedes???
E  a proposito di Red Bull, visto che è proprietaria dell'appunto "Red Bull Ring", Beltramo si supera (era in formissima) quando dice che è destino che Ducati vinca in un circuito che si chiama "RED". Già. Solo Red, la Red Bull non c'entra e meno male che scriveva per loro assieme al sodale Terruzzi...

Terzo e ultimo fantasmino è Romano Fenati.
Non ho mai avuto gran simpatia per questo pilota, ma il punto non è stabilire se il Team Sky VR46 lo abbia cacciato a ragione o meno.
La cosa strana è che nessuno abbia osato chiedere qualcosa su cosa sia successo. Han preso il comunicato del team per oro colato e fine. Nessuno sa la versione di Fenati, nessuno lo ha visto, nessuno gli ha chiesto nulla. Le notizie più "precise" (ahaahahahah) vengono da un portale che riporta da un bar (!!!!) le chiacchiere dell'amico di un amico di uno che l'ha sentito al telefono. Sentito un conoscente che forse era là, mica Fenati! Insomma per un giorno siamo tornati al Medioevo col passaparola e fanculo all'Era digitale-satellitare.
La cosa diventa grottesca se pensiamo che questo team è finanziato da chi trasmette le gare in esclusiva ed è diretto dal pilota di cui parlano 24h su 24.
Tra le cose "ufficiali" c'è che quello in Austria sarebbe (parole del team) l'"ENNESIMO" episodio. Ma come? Ci sfondate i coglioni tutti i giorni con le clip dal ranch dove questi ragazzi son sempre allegri e contenti e adesso vien fuori che da anni Fenati è un dito in culo?
Ci fate vedere qualsiasi stronzata facciano e non c'è nemmeno una polaroid sfocata di Fenati che litiga col team? Avete le telecamere infilate in ogni orifizio di questi ragazzini e Fenati è scomparso dai radar? Leggete uno scarno comunicato come usava fare in U.R.S.S. e non fate nessuna domanda che possa anche solo sembrare scomoda?

Allora vi faccio una domanda io: esattamente per cosa vi pagano?