mercoledì 18 maggio 2016

MERCANTI DA 4 SOLDI

Come ben saprete, quest'anno il mercato piloti della MotoGp è cominciato prima del campionato stesso con la conferma a vita di Rossi in Yamaha.
Subito dopo c'è stata l'offerta (non trattabile) per rinnovare anche il contratto di Lorenzo con tanto di limite di tempo per rispondere e Ducati a tentare lo spagnolo.
Da qui è partita la ridda di voci in base alla scelta del maiorchino. O meglio solo in caso di passaggio a Ducati, con conseguente fuoriuscita di uno dei due Andrea in rosso. E chi se ne va, dove andrà? E chi prenderà il posto di Lorenzo?

La voce che Vinales fosse da subito "il piano B" di Jarvis per rimpiazzare Lorenzo ha addirittura preceduto la firma di Jorge per Ducati. Però pareva troppo facile ai giornalisti. Sì perchè cosa c'è di più bello di un fantamercato per riempire le pagine? Nulla! Costituisce il 99,9% degli articoli sportivi sul calcio quindi perchè non approfittarne?
Funziona così: ogni giorno una novità, non importa se vera, falsa, totalmente inventata, delirante. E' sempre da fonte sicura. Il bello è che poi dopo aver collocato lo stesso sportivo in 18 formazioni e 6 Nazioni diverse, gongolano pure per averci preso. E grazie al cazzo! Le hai scritte tutte! Una sarà pur vera, ma quelle sbagliate chi le ha dette? Nessuno.

Tornando al Motomondiale, in Yamaha han nominato Iannone (come transfuga da Ducati), Vinales (ovvio), ma soprattutto Pedrosa. Così d'incanto il pilota che ha sempre e solo corso per Honda era già piazzato in Yamaha. Motivo? Perchè Movistar è un suo vecchio sponsor e alla HRC è stanco di fare il Numero 2. In alternativa il ritiro. Conferma in HRC? Manco per il cazzo.
Beh a parte che la sponsorizzazione risale a parecchi anni fa anche se Pedrosa non è cresciuto di un millimetro da quando era un bambino dell'asilo, ma perchè in Yamaha non sarebbe andato a fare il Numero 2? Se l'han fatto fare al campione in carica...
E chi avrebbe preso il suo posto? Naturale: l'Uomo Ovunque, alias Andrea Dovizioso. Siccome è bravo e buono e non fa polemiche, il Dovi è stato dato per "paLpabile" un po' dappertutto: anche lui poteva rimanere in Ducati, andare alla KTM (pure qui perchè anni fa aveva sponsor RedBull...) o alla Suzuki nel caso di rinnovo a Iannone e, appunto in HRC.
Noi invece eravamo convinti che si sarebbe accasato alla Paton o passato al cross. Tanto stronzata più o meno chi se ne accorge?

Dopo il Gp di Francia, ho sentito una discussione su sky che aveva del surreale: Reggiani sosteneva che Ezpeleta si sarebbe messo d'accordo con Suzuki per lasciare Vinales dov'è per non perdere competitività, in cambio Yamaha avrebbe preso Pedrosa per UN SOLO ANNO in quanto poi si sarebbe ritirato. E concludeva "E' fantamercato eh!". Ah grazie in pratica ci hai confermato che ti sei inventato tutto così per dare aria alla bocca e non hai la minima idea figuriamoci prova delle tue affermazioni.
Ma ecco l'esperto Florenzano, che alza il ditino col fare di chi la sa lunga, e ci spiega che tra Vinales e Yamaha è fatta ma (ahhahah) c'è una clausola che impedisce a Maverick di annunciare il suo passaggio entro maggio (o giugno) sennò paga una penale di svariati fantastiliardi, tipica valuta del fantamercato. Notizia da fonte certa ci assicurava. E tutti:
- Chi? Pernat?
- No, non me l'ha detto Carletto!
- ahahahaahah (ma va in mona sottinteso)

Ma la più bella è la voce che si spaccia per alternativa alla solita stampa bigotta e servile (ma che poi è sempre della stessa risma) dove viene ribaltato tutto: Ducati manda via entrambi gli Andrea e promuove Petrucci!! Che per la cronaca non aveva ancora corso per via della mano malandata. Di chi la scelta? Dei piloti, perchè uno vuole troppo, l'altro non vuol fare la seconda guida mentre Petrucci è giovane (un anno meno di Iannone ehm ehm), italiano, mentre Forlì e Vasto sono cittadine rispettivamente canadese e neozelandese.
Cosa è successo invece?
La Ducati ha fatto la sua offerta a Dovizioso che rimane per meno dobloni, Iannone cercherà altrove.
Pedrosa confermato in HRC altri DUE anni.
Vinales in Yamaha e ... toh siamo ancora in maggio. Come passa il tempo eh?
Oh ne avessero azzeccata una anche per sbaglio! Alla fine però rimarcano orgogliosi che ci han preso ugualmente: almeno un pilota attuale ha lasciato la Ducati per far posto a Lorenzo che qualcuno ha sostituito alla Yamaha. Complimenti!!

Allora io adesso vorrei sapere una cosa: se voi guardate le gare in tv come noi, e scrivete quello che vi passa per la testa anche se non lo sapete come foste al bar.
Ci spiegate cosa cazzo leggiamo sui giornali e sentiamo alla tv???
Interpellati dal web sulle cantonate prese tutti hanno risposto in modo univoco: non siamo noi ad aver sbagliato le news di mercato. Sono i piloti che han sbagliato a firmare.

mercoledì 27 aprile 2016

GOMME AL VENTO

Non so voi, ma a me qualcosa non è chiaro. Qualcosa che fa a pugni con la logica, comportamenti che di umano hanno poco e sorrisi un po' forzati. Più guardo la motogp e meno mi sembra sport. Sembra di vedere un incrocio fra il wrestling e una tribuna politica. Brutto quando nello stesso box scuotono la testa se fa la pole provvisoria un loro pilota e si lasciano andare a un entusiasmo smodato quando gliela sottrae l'altro pilota dello stesso team.
Ci sono dichiarazioni forti poi ritrattate come se niente fosse e altre entusiastiche che poi rivelano chissà quali problemi. Francamente mi sarei anche rotto il cazzo e non credo più a nessuno. Non ci sono buoni e cattivi ma un bel branco di stronzi.

Le cronache consegnano alla storia delle corse l'impresa di Rossi Valentino eroico vincitore in terra dei nemici spagnoli. Cantanti, politici e saltimbanchi si fregiano della vittoria come se avessero corso loro. Credo fosse dagli anni '30 che non si sentivano certe cagate patriottiche. Ci manca solo la Legione Condor.
Ma il problema non è chi ha vinto, ma cosa è successo. E questo è OGGETTIVAMENTE poco chiaro. Non c'è tifo o indotto che tenga. Qualcosa è andato storto a troppa gente perchè se ne faccia una questione di questo o quello.
In gara a Jerez TUTTI i piloti tranne TRE hanno lamentato grossi problemi alla gomma posteriore. E questo è un fatto. Come lo sono i pezzi di gomma persi da Redding. E quando piloti di un certo calibro dicono frasi come "Sembrava di avere una gomma da bagnato" o "Si scivolava pure in quinta sul dritto" non è che si possa far finta che siano solo lagne.

I tempi ci dicono che la gara è stata lenta, con tempi per quasi tutti i piloti molto più alti che nelle prove. Anche di 1". Chi ha vinto non è andato fortissimo in assoluto ma più degli altri sì. Il problema è però che gli altri sono andati pianissimo.
A fine gara proprio chi ha vinto non ha avuto nulla da ridire sulle gomme. Strano eh? Poi imbeccato dai nostri giornalisti sulle lamentele altrui ha ritrattato dicendo di essersi accorto dello "spinning" già il venerdì.
E cos'è lo spinning? E' quel finto sport dove la gente pedala su finte biciclette cercando di raggiungere il culo delle ragazze in palest... ah no scusate, è quando la ruota posteriore gira a vuoto perchè scivola.
E quindi c'era già venerdì? Strano perchè il venerdì Lorenzo e Marquez facevano con facilità dei 40.0 quando Rossi ha vinto per distacco girando dal 40.2 in su mentre gli spagnoli facevano di passo 40.6. Una bella differenza eh?
E quindi i maghi del set up capitanati dal Mago "G" cosa hanno fatto? Avrebbero forse risolto con l'assetto qualcosa che solo gli altri hanno avuto la domenica in base a un problema che nessuno aveva avuto venerd' e sabato? Cos'è un assetto preventivo?
Venerdì sull'asfalto c'erano 6° in meno della domenica di gara e nessuno lamentava di avere gomme rain al posteriore. E questi sono fatti. Potete anche ragionare senza fare i nomi dei piloti ma i tempi dimostrano che solo la domenica c'è stata questa crisi per quasi tutti. E chi non l'ha avuta non è che ha girato più piano ma meglio degli altri. Ha proprio girato uguale a quando questo problema non c'era.

Ora ragionando in modo logico, se le gomme sono uguali per tutti e tutti han scelto le stesse mescole e la temperatura sull'asfalto era di 40° per tutti, come fa ad esserci chi ha avuto un problema diffuso e chi non l'ha avuto pur non avendolo riscontrato prima per risolverlo? E' come dare uno schiaffo a un passante appena incrociato e dirgli "sapevi che ti avrei menato".
Quindi o Rossi e gli altri 2 (mi pare Aleix Espargarò e Laverty) hanno avuto un gran culo, o qualcuno il culo ce l'ha ad honorem.
Ma rimane un fatto che il problema dello spinning c'era per molti, troppi piloti e non per chi ha vinto. Poi certo dopo si è corretto dicendo di averlo avuto anche lui ma allora perchè moto e gomme al parco chiuso erano perfette nelle dichiarazioni? Perchè non ha detto che è stata una faticaccia con la moto che scivolava da tutte le parti?
Non bastasse questo, dopo la gara han fatto dei test e indovinate un po'? I tempi sono tornati quelli delle prove precedenti il Gp.

Ma cosa hanno raccontato a noi quelli della tv? Quelli che in Argentina dopo il cambio moto gridavano alla gomma fallata dopo 2 curve? Quelli che in Texas a un'uscita di curva lenta han subito parlato di gomma posteriore difettosa e dopo la caduta di Rossi era diventata difettosa pure quella davanti? Niente, ci han detto dopo la sola dichiarazione di Lorenzo che lo spinning l'hanno avuto tutti. Dopo 40 minuti a guardare la gara da un monitor esattamente come noi spettatori loro sapevano già tutto.
Del resto cosa pensare quando il commento tecnico di un ex-pilota verte sul come toccare una moto per fargli sentire la voglia di vincere?
Niente. O è matto o ha un disperato bisogno di una donna.
Io ho provato a mettere una ciotola di croccantini in garage per vedere se la batteria non si scarica, magari li prendo al gusto di pollo. Quelli al pesce non li mangia la mia moto.

Non bastasse questo un signore si è azzardato a dire non ai giornali, non alle tv, non in un comizio, ma semplicemente su facebook (dove uno avrà pure il sacrosanto diritto di dire quel cazzo che gli pare no?) che per lui Rossi non aveva la stessa gomma degli altri. E qui è dovuto intervenire l'altro commentatore, quello che non è neanche tecnico per replicare subitamente.
Però non ho memoria di interventi simili quando Marquez vinse ad Austin con l'anteriore morbida e tutti i tifosi come lui dissero che c'era lo zampino della Michelin. O quando la Casa francese venne accusata di combine per la scelta delle gomme in Qatar, per la seconda parte del Gp d'Argentina o per la caduta in Texas. Lì volarono parole grosse, ma "il poeta" non fece "pe".
Non sarà che a essere smentite sono le verità invece delle balle?